Quando i Comuni restituiscono i soldi delle bollette: perché Vicenza sì e Reggio no?

La cresta che i Comuni reggiani fanno sulle bollette dell’acqua, spartendosi gli utili di Agac Infrastrutture, sono frutto di scelte politiche scellerate. Una pratica vergognosa che non è in un uso altrove. Basta vedere il caso di Acque Vicentine spa, che a fronte di utili derivanti dal calo dei tassi di interesse, hanno spedito una lettera ai clienti annunciando per l’anno successivo una diminuzione delle tariffe a metro cubo e la restituzione di quanto versato in più. La responsabilità politica di Delrio & c a Reggio è ormai chiara.

Bonaretti salvato dal PD (+IDV+SEL)

Il Direttore Generale Mauro Bonaretti è quindi salvo. Accertato l’abuso edilizio tramite apposito verbale, inquietanti elementi emersi durante la discussione in Consiglio, peraltro già apparsi sulla stampa, la maggioranza PD. IDV e SEL non ha fatto una piega: tutti compatti, il futuro politico personale di ciascuno dei consiglieri di maggioranza trionfa sulla moralità pubblica. E strascichi della vicenda clamorosi: come si può pagare un 6 vani con terrazza in pieno centro storico 130.000 euro?

Chi va giù dalla terrazza abusiva?

Oggi si vota per mandare a casa il Direttore Generale del Comune di Reggio Emilia. In seguito alla segnalazione della Lega Nord, il verbale del sopralluogo non lascia dubbi: la terrazza coperta in pieno centro storico, non ci doveva essere. Il sindaco Delrio si è affrettato a difenderlo dicendo che era “in buona fede”.