Vogliono riaprire il cantiere chiuso per mafia

Ricordate la tangenziale di Novellara? Sospeso il cantiere per interdittiva antimafia del Prefetto ai danni della Bacchi spa, che ricorre al TAR, e vince. Fino ad agosto, quando il Prefetto emana una nuova interdittiva, in seguito ad ulteriori indagini. Ora chi dà l’appalto, Iniziative Ambientali, col parere legale dell’avvocato Coffrini in mano, ha deciso di riaprire il cantiere in barba all’interdittiva, e chiede il via libera a Comune di Novellara e Provincia. Per questo presentiamo un’interpellanza in Consiglio Comunale a Reggio: il Comune, come socio di IREN è anche socio di Iniziative. Si potrebbe creare un pericoloso precedente, che toglierebbe efficacia all’azione del Prefetto. L’avvocato cui è stato chiesto il parere era indicato da Legambiente, nel 2005, come professionista legato alla Bacchi spa. Leggetevi il testo dell’interpellanza.

Ricordate la tangenziale di Novellara? Sospeso il cantiere per interdittiva antimafia del Prefetto ai danni della Bacchi spa, che ricorre al TAR, e vince. Fino ad agosto, quando il Prefetto emana una nuova interdittiva, in seguito ad ulteriori indagini. Ora chi dà l’appalto, Iniziative Ambientali, col parere legale dell’avvocato Coffrini in mano, ha deciso di riaprire il cantiere in barba all’interdittiva, e chiede il via libera a Comune di Novellara e Provincia. Per questo presentiamo un’interpellanza in Consiglio Comunale a Reggio: il Comune, come socio di IREN è anche socio di Iniziative.  Si potrebbe creare un pericoloso precedente, che toglierebbe efficacia all’azione del Prefetto. L’avvocato cui è stato chiesto il parere era indicato da Legambiente, nel 2005, come professionista legato alla Bacchi spa. Leggetevi il testo dell’interpellanza.

 

 Reggio Emilia, 16 settembre 2011

Al Signor Sindaco

All’Assessore Competente

 Premesso che

–         La ditta Iniziative Ambientali s.r.l., con sede a Novellara, è una società attiva nella gestione del ciclo dei rifiuti e dei lavori edili e stradali, partecipata al 40% da IREN AMBIENTE spa, al 40% da SABAR spa, e al 20% da UNIECO società cooperativa;

–         Iniziative Ambientali è stazione appaltante del terzo stralcio della tangenziale, opera di ristoro ambientale nella gestione della discarica di Novellara;

–         Nell’aprile 2011, con interdittiva antimafia del Prefetto di Reggio Emilia a carico della Bacchi spa, vincitrice dell’appalto per la realizzazione dell’opera, è stato una prima volta sospeso il cantiere della tangenziale di Novellara;

–         il TAR di Parma, in seguito a ricorso della Bacchi spa, ha emesso in data 13 luglio 2011 una sentenza che annullava l’interdittiva antimafia (N. 00271/2011 REG.PROV.COLL., N. 00276/2011 REG.RIC.;

–         nell’agosto del 2011 il Prefetto di Reggio Emilia ha emesso una nuova interdittiva antimafia, alla luce di  nuove risultanze investigative che supererebbero i rilievi mossi dal Tribunale Amministrativo;

–         in un articolo apparso stamane su “Il Resto del Carlino”, il Presidente di Iniziative Ambientali Michele Crotti, facendo leva su un parere del legale Ermes Coffrini, ha dichiarato che in base ad una decisione del Cda di Iniziative Ambientali la stazione appaltante è disponibile a far riprendere i lavori, previo assenso del Comune di Novellara e della Provincia di Reggio Emilia;

–         il 29 settembre 2005 l’associazione Legambiente, in merito alle nomine per l’ Azienda Regionale per la Navigazione Interna (ARNI), espresse sconcerto circa la nomina dell’ex Sindaco di Brescello Ermes Coffrini, sia per pendenze con Legambiente stessa, che per la posizione di Coffrini come professionista con rapporti con il Gruppo Bacchi, in relazione alle vicende giudiziarie sulle escavazioni di sabbia delle quali si sta occupando la Procura della Repubblica di Reggio Emilia (dichiarazioni ancora reperibili su Bologna 2000 all’indirizzo http://www.bologna2000.com/2005/09/29/legambiente-su-nomine-consiglio-amministrazione-arni/

Tutto ciò premesso, l’interpellante

 Visto che:

– il Comune di Reggio Emilia è uno dei più importanti soci in IREN AMBIENTE spa, che compartecipa Iniziative Ambientali srl;

 Rilevato che:

–         nella sentenza di annullamento, lo stesso TAR ha richiamato la giurisprudenza affermando che, nel segnalare l’infiltrazione mafiosa, il Prefetto può esprimere “un giudizio prognostico latamente discrezionale ancorché ragionevole e circostanziato”;

–         La Procura di Reggio Emilia ha aperto un’inchiesta riguardo alla tangenziale di Novellara;

–         Iniziative Ambientali srl è parte resistente nella procedura in sede TAR;

Ritenuto che:

–         contro i mille mezzi a disposizione della mafia per condizionare a proprio vantaggio interi pezzi dell’economia, la Prefettura può avvalersi di strumenti immediati e rapidi, la cui efficacia è una condizione indispensabile nella lotta alla malavita organizzata;

Chiede al Sindaco e all’Assessore Competente:

–         se non ritiene inopportune iniziative volte a depotenziare gli strumenti prefettizi di interdittiva antimafia in territorio reggiano, capaci di costituire pericolosi precedenti anche per il nostro Comune;

–         se non ritiene di dover intervenire, come socio di IREN AMBIENTE spa, nella rappresentanza garantita dalla partecipazione societaria in Iniziative Ambientali srl, al fine di scoraggiare la riapertura del cantiere della Tangenziale di Novellara fino a nuova espressione da parte del Tribunale Amministrativo;

–         se non ritiene di intraprendere un’analoga persuasione nei confronti della Provincia di Reggio Emilia e del Comune di Novellara, chiamate ad esprimersi sulla richiesta di riapertura del cantiere di Iniziative Ambientali srl;

e richiede contestualmente

– copia del verbale del Consiglio di Amministrazione di Iniziative Ambientali srl inerente le decisioni di cui sopra, e copia del parere legale dell’avvocato Coffrini.

Comments:5

  1. Ahhhhhhhhhhhhhhhh!!!!! Un film dell’orrore!
    Da ridere per non piangere! Gli amichetti posizionati sulla scacchiera dei giochi di potere del territorio. come alfieri di comodo, pronti a spalleggiare al momento. E beh, certo, i signori da sempre hanno da sempre allevato eserciti di faccendieri e di mecenati, tutto a sostegno dei loro interessi, dei loro business, e da sempre hanno adottato uomini , di cui accenna Nando Dalla Chiesa nel suo ultimo libro, che non farebbero altrimenti strada se non a traino della prepotente audacia. Silvio e Penati, capostipiti della pulp-fiction quotidiana, questa volta targata RE.

  2. E che dire dei tre moschettieri della politica locale, citati sull’Informazione di oggi, come coloro che nel Pd, avranno l’ultima parola sulla vicenda?

  3. It was hard for me to find your articles in google search results.
    I found it on 20 spot, you should build some quality backlinks , it will
    help you to increase traffic. I know how to help you, just type in google – k2
    seo tips

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *