Via Emilia Bis: partecipazione e osservazioni.

la strada verde

Cos'è la Via Emilia Bis? Dati, grafici e progetti.

L'80% delle automobili a Reggio Emilia viaggiano con una sola persona a bordo (dati regione Emilia Romagna). Siamo tra le prime 10 città più inquinate d'italia e la pianura Padana è la terza zona del mondo con il più alto tasso d'inquinamento.

Secondo studi dell'UE ogni anno si perdono 100 miliardi di euro per il tempo che ognuno di noi perde in mezzo al traffico e per il conseguente inquinamento prodotto. Nuove strade e parcheggi incentivano il traffico e l'uso dei mezzi privati. La soluzione è incentivare e rendere efficiente il trasporto pubblico, diffondere la cultura della condivisione dell'auto, creare ciclabili e zone pedonali. L'incentivazione dell'auto privata non piace all'UE ma a quanto pa

re vale il contrario per alcuni stati membri.

Dopo questi dati “incoraggianti” spero di aver smosso le coscienze di alcuni di voi. Vi invito a partecipare il 31 agosto ore 21 nella sala della circoscrizione Ovest in via F.lli Cervi 70 (sopra il conad) al dibattito pubblico che avrà come tema la Via Emilia Bis.

Il nostro intervento non mancherà. Non ci opponiamo alla costruzione della strada  a condizione che sia finanziata da autostrade spa e che sia circondata da vincolo di inedificabilità per un intorno di 200 metri su entrambi i lati evitando cosi' gli errori commessi in passato Vogliamo una strada di scorrimento che liberi le aree soffocate dal traffico (vedi Cadè, Cella etc…). Avremo inoltre la possibilità di presentare un documento con le nostre osservazioni sul progetto che verrà consegnato a Settembre durante la “valutazione di impatto ambientale” obbligatorio per la realizzazione di questa struttura.

Le persone che il 31 agosto interverranno in sala avranno la possiblità di sottoscrivere questo documento. A breve pubblicherò il testo.
un saluto
Vito Cerullo
Consigliere della Circoscrizione Ovest
vitocerullo@gmail.com

zp8497586rq

Comments:2

Comments are closed. You can not add new comments.

  1. Esatto. Questa è sempre sta la nostra posizione. CHe la via Emilia Bis e un numero ristretto di assi viari (completamento tangenziali) venga scritto in calce come punto finale della pianificazione viabilistica della nostra città. Fatto quello non si fanno più strade.

  2. Da alcune settimane bevo l’acqua erogata dal distributore di Via Gabelli e ne posso confermare l’ottima qualità.
    Automaticamente , come era prevedibile, si è praticamente azzerata la mia produzione di bottiglie di plastica.
    Auspico che, quanto prima, altri punti di distribuzione di acqua vengano aperti in altri punti della città.