Una commission​e non fermerà il traffico di Cavazzoli

Inconcludente la decisione della maggioranza PD, che vota contro un documento trasversale che chiedeva l’immediato blocco del traffico pesante in Cavazzoli, riproponendo un’ordinanza del 2010. Non ci sono e non ci saranno i soldi, agli errori drammatici del passato non si risponde rinviando all’infinito nel futuro

L’unico modo per bloccare il traffico pesante nella frazione di Cavazzoli è da sempre noto: quello di riproporre l’ordinanza 261 del 2010 con cui si bloccavano i mezzi pesanti su alcuni tratti di via Hiroshima, via Rinaldi e nel centro dell’abitato di Cavazzoli.
Per questo motivo numerosi consiglieri della maggioranza e dell’opposizione tra cui Reggio 5 Stelle hanno riproposto la misura molto apprezzata dai cittadini, che nel frattempo è stata modificata creando nuovi problemi di vivibilità della frazione, attraverso un documento in discussioni ieri in Consiglio Comunale.
Purtroppo una parte dei firmatari, cioè gli ex leghisti, hanno scelto di rinnegare quelle firme proponendo un proprio ordine del giorno che vuole risolvere il problema del traffico a Cavazzoli con una Commissione consiliare, per discutere e rimandare sine die di una possibile nuova bretella per aumentare ancora di più la confusione viabilistica determinata da  scelte urbanistiche scellerate operate nel passato.
Anche ammesso che fra 20 anni la bretella si faccia, e non

concesso che funzioni, il voto della maggioranza del PD a favore del documento degli ex leghisti è uno schiaffo ai cittadini, che con forza richiedono il blocco come vigeva nel 2010, e che da domani avrebbe potuto risolvere i problemi della frazione.

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *