Tagli a destra e sforbiciate a sinistra. Però si deve partire dal basso.


Signori come promesso il governo si sta dando da fare per tagliare i costi della politica.

Abbiamo 1.000 parlamentari, sono 635 negli USA per 300 milioni di abitanti. In Italia siamo in 60milioni. Si parlava di diminuire il numero degli onorevoli, si parlava di una dimunizione del 5% del loro stipendio, o della rinuncia di due tre stipendi all’anno (Larussa e Gasparri). Signori è troppo, non esageriamo. Vanno in pensione dopo due anni e mezzo e prendono delle liquidazioni da “poveracci”. Per non parlare dei barbieri degli onorevoli. Stipendio? 133.mila euro. Questi si che tagliano.

Devo continuare?. Ma si, voglio farvi sognare. Uno dei primati che tutto il mondo non ci invidia è quello delle 626.760 auto blu (ALTRI 18 MILIARDI DI EURO). Negli USA sono circa 60.000 auto blu per i soliti 300milioni di abitanti. Da una vita questo dato angosciante assilla i ministri, onorevoli e i loro gabinetti, ma ogni anno aumentano, sia i cessi in parlamento che le auto blu. Abbiamo le province che sono da abolire, ma per il governo saranno eliminate solo le “piccole” province. Ma siiii, lasciate le piccole, eliminate solo le piccolissime. Leggete i dati della spesa pubblica delle province italiane. Sempre le stesse cose. Diciamo sempre le stesso cose, lo so.

Tranquilli sudditi ho un dato positivo. Per nostra fortuna ci è toccato il parlamento dove si discute per eliminare gli sprechi della politica. La “CASTA”. Sono anni di lunghiissime discussioni, sono decenni che si discute alla camera, al senato nel gabinetto del ministro. Sia a destra che a sinistra si è sempre discusso. Da Bertinotti a Bossi, da Sircana a Brunetta. Ma di “Eliminare” queste nefandezze non si è mai arrivati ai Fatti, si discute. Punto.

Queste “spese della politica” sono uno sputo in faccia alla gente in difficoltà, e non parlo solo di disoccupati, cassa-integrati e precari, parlo anche degli operai, impiegati professionisti e imprenditori e anche di qualche politico. Si, io sono un politico in difficoltà. Da giugno infatti hanno tagliato tutti gli stipendi ai consiglieri di circoscrizione. Dei costi della politica cosa hanno eliminato? Le circoscrizioni, la spesa minore. Un’altro specchietto per le allodole. Come i Grillini anche loro sono partiti dal basso. A tagliare intendo. Solo dal basso.

Io resterò al mio posto, in consiglio nella Ovest anche senza “stipendio” (da 60 a 120 euro al mese, dipende dalle presenze nei consigli e nelle commissioni). Sarà un piacere ed un onore lavorare nella Circoscrizione e rappresentare Voi. Non apparteniamo alla politica delle discussioni, delle parole, dell’aria fritta. Vogliamo dimostrarlo con i fatti. Olivieri e Valeriani hanno pubblicato i loro redditi. Lo farò presto anche io. Vogliamo portare avanti le nostre idee e i nostri progetti.
Un cittadino che fa politica non ha prezzo, va avanti anche senza compensi. Per tutto il resto c’è la Mastercard degli onorevoli colleghi che alla fine non hanno tagliato un ca..o di niente. Senza palle, irresponsabili, mediocri e sfruttatori.

Vito Cerullo
Consigliere Circoscrizione Ovest
(per le parolacce, ero in borghese)

Comments:6

  1. potremmo cambiare domani mattina le sorti di questo paese.
    Un bel vaffanculo in questo articolo non l’ho mica scirtto? Mi sarò dimenticato?
    VAFFANCULOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    p.s. sono sempre in borghese….incazzato ma in borghese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *