Nonostante più entrate, ci saranno più tasse.

Nonostante l’Ufficio ICI del Comune, grazie ad un efficace lavoro, abbia trovato 1 milione e 250 mila euro di ICI non pagata, e di cui si appresta a chiedere il pagamento, la Giunta e la maggioranza procedono a reintrodurre il canone sui passi carrai. Abbiamo provato a fermarli nel Consiglio di ieri, proponendo di spostare la nuova “tassa” al 2012 e di verificare nel frattempo se è il caso o meno di reintrodurla. Niente da fare, proposta bocciata. Eppure tutto lascia pensare che i conti vanno meglio del previsto, quando cioè si decise di reintrodurre un balzello che colpisce la pensionata a 500 euro al mese così come il miliardario.

Protesta fiscale intelligente contro la casta del PD

Tagliare la pletora di 10 Assessori? NO. Tagliare sui dirigenti di Bisanzio Emilia? NO. Tagliare i gettoni delle partecipate? NO. Tagliare i costi della casta? NO. Questo il voto del PD, ad esclusione del consigliere D’Andrea, che è andato in scena lunedì 12 settembre in Sala del Tricolore. Preceduto da nuove tasse. Nuova tassa sui passi carrai? SI. Parcheggi all’ospedale tutti a pagamento? SI. Aumento IRPEF? Forse. Di fronte a questo affronto, in cui non si tocca un centesimo all’esercito che forma la Giunta Delrio e si applicano nuove tasse, lanciamo la protesta fiscale intelligente. Quando dovrete pagare uno dei nuovi tributi, prima mandate una mail ai consiglieri del PD che hanno votato contro chiedendogli se intendono pagare al vostro posto.
Chiedere è lecito, rispondere è cortesia. Questo non è populismo, è trasparenza, è democrazia diretta.