Bacchi spa: è ‘ndrangheta nei subappalti!

Telereggio pubblica i dettagli della procedura che ha portato a negare il certificato antimafia alla Bacchi spa. Indagine partita dall’Antimafia di Firenze ha portato ad evidenziare un comportamento anomalo nell’assegnare due subappalti per la Tangenziale di Novellara. “La Bacchi avrebbe consapevolmente eluso la normativa antimafia per il controllo dei subappalti”. Beneficiarie 2 aziende con sede in Provincia di Parma, la Tre Emme Costruzioni di Roccabianca e il Consorzio edile M2 di Soragna. Entrambe le imprese sono riconducibili alla famiglia Mattace di Cutro, ritenuta vicinissima al clan Grande Aracri.

Bacchi spa: è 'ndrangheta nei subappalti!

Telereggio pubblica i dettagli della procedura che ha portato a negare il certificato antimafia alla Bacchi spa. Indagine partita dall’Antimafia di Firenze ha portato ad evidenziare un comportamento anomalo nell’assegnare due subappalti per la Tangenziale di Novellara. “La Bacchi avrebbe consapevolmente eluso la normativa antimafia per il controllo dei subappalti”. Beneficiarie 2 aziende con sede in Provincia di Parma, la Tre Emme Costruzioni di Roccabianca e il Consorzio edile M2 di Soragna. Entrambe le imprese sono riconducibili alla famiglia Mattace di Cutro, ritenuta vicinissima al clan Grande Aracri.