Spese di lusso fuorisede a Roma: scontro nell’IDV regionale

Nel giugno del 2011 il gruppo regionale dell’IDV ha fatto una missione a Roma piuttosto costosa: una cena al pregiato ristorante “L’Antica Pesa” per 389 euro e un alloggio presso l’International Palace per 555 euro. Uno scontro all’arma bianca quello tra i consiglieri regionali IDV Liana Barbati e IDV semiespulso Matteo Riva. Un articolo del Resto del Carlino di oggi fa emergere la diversità di vedute: per Riva sono spese ingiustificate da Corte dei Conti, per la Barbati si tratta di un ristorante economico e, poi, non potevano dormire sotto un ponte e sono andati in un albergo convenzionato. Una succosa vicenda tutta da gustare.

Una cena presso il prestigioso ristorante “L’Antica Pesa” di Roma, meta di VIP come Russell Crowe, e poi tutti all’Hotel 4 Stelle International Palace. Costo della serata: 944 euro, quasi 3 zeri. Non si tratta di una rimpatriata tra vecchi amici nè di un eccesso di qualche parlamentare. Si tratta della missione di Liana Barbati dell’italia dei Valori, reggiana e consigliere regionale dell’Emilia Romagna, con altre persone.

Ma l’altro consigliere reggiano eletto con l’Italia dei Valori, Matteo Riva, in questo periodo semiespulso dal Partito proprio dalla Barbati, non ci sta, e minaccia un ricorso alla Corte dei Conti. Riva chiede di sapere il dettaglio delle motivazioni che hanno portato a quelle spese e sottolinea come esigenze di Partito non possono giustificare spese del Gruppo Assembleare della Regione. Infatti quelle spese sono state sostenute con fondi istituzionali della Regione, ma il vero punto è perchè.

Fuorisede, spese che appaiono generose, il tutto con una carta di credito del Gruppo Regionale dell’Italia dei Valori. Nell’intervista a ” Il Resto del Carlino” di oggi la consigliera dell’Italia dei Valori di Reggio Emilia si giustifica così:

“E’ tutto in regola, lo ha deciso il gruppo consiliare”

“C’era anche qualche giovane dell’IDV

“E’ un hotel convenzionato”

“Per vedere i nostri conti venite a Bologna” (ndr.: basta il web)

“Non potevamo dormire sotto un ponte”

Resta il fatto che nel giugno 2011 si è consumata una vicenda piuttosto cara per le tasche dei contribuenti, con una cena al pregiato ristorante “L’Antica Pesa” per 389 euro e un alloggio presso l’International Palace per 555 euro. Per questo motivo il consigliere Matteo Riva vuol vederci chiaro, e minaccia ricorsi alla Corte dei Conti.

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *