Si trovi una soluzione per gli Hogs

Il Comune trovi una soluzione per i giovani degli Hogs, lasciati a piedi da ingiustificabili ritardi della Provincia
nel comunicare lavori di manutenzione al campo di via Makalle’. Basta luoghi comuni “sul campo che si rovina” verso uno sport attivo a Reggio dal 1984 e che ha oltre 150 praticanti, la meta’ giovanissimi tra i 14 e 21 anni. Presentata un’interrogazione.

Il Comune trovi una soluzione per i giovani degli Hogs, lasciati a piedi da ingiustificabili ritardi della Provincia
nel comunicare lavori di manutenzione al campo di via Makalle’. Basta luoghi comuni “sul campo che si rovina” verso uno
sport attivo a Reggio dal 1984 e che ha oltre 150 praticanti, la meta’ giovanissimi tra i 14 e 21 anni. Presentata un’interrogazione.

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA IN MERITO AL TRATTAMENTO RISERVATO ALLA SQUADRA DI FOOTBALL AMERICANO HOGS AFT

Considerato che:

-La società Hogs AFT Reggio Emilia fondata nel 1984, ha un settore giovanile che fa fare sport, specificatamente football americano, a 75 ragazzi tra i 14 e 21 anni e che da fine settembre a dicembre è impegnato nei campionati nazionali giovanili.

-La società sia giovanile che prima squadra, in totale 150 tesserati, si allena sul campo in sintetico di via Makallè, di proprietà della Provincia di Reggio Emilia gestito dalla società hockey prato Città del Tricolore.

-In data 26 agosto 2010, ad una sola una settimana dall’inizio degli allenamenti del settore giovanile, i dirigenti della società Hogs Aft sono stati informati verbalmente e casualmente da un dirigente della società gestore che la Provincia di Reggio ha autorizzato i lavori di manutenzione del suddetto campo, che renderanno indisponibile il terreno d’allenamento per oltre un mese, lasciando così senza campo il settore giovattembre a dicembre è impegnato nei campionati nazionali giovanili.

-La società sia giovanile che prima squadra, in totale 150 tesserati, si allena sul campo in sintetico di via Makallè, di proprietà della Provincia di Reggio Emilia gestito dalla società hockey prato Città del Tricolore.

-In data 26 agosto 2010, ad una sola una settimana dall’inizio degli allenamenti del settore giovanile, i dirigenti della società Hogs Aft sono stati informati verbalmente e casualmente da un dirigente della società gestore che la Provincia di Reggio ha autorizzato i lavori di manutenzione del suddetto campo, che renderanno indisponibile il terreno d’allenamento per oltre un mese, lasciando così senza campo il settore giovanile.

-Va tenuto presente che la suddetta società, presso i locali del campo di via Makallè ha il suo magazzino con il materiale (caschi, spalliere, attrezzatura varia fondamentale per praticare questo sport) ed ha allestito la sala pesi presso i locali scolastici dell’Iti adiacenti il campo per allenamenti specifici con i ragazzi. Questo ha comportato investimenti da parte della società sul suo settore giovanile. Il ritardo con il quale la Provincia di Reggio e società gestore hanno informato la detta società ha causato notevoli disagi con il rischio che il settore giovanile per oltre un mese non possa allenarsi proprio in concomitanza con l’inizio dei campionati.

-A quel punto i dirigenti della società Hogs Aft, colti in contropiede dal notevole ritardo con il quale la Provincia ed i gestori del campo di via Makallè hanno comunicato l’inizio dei lavori di manutenzione, si sono rivolti alla Fondazione dello Sport (della quale sono soci) ed al Comune di Reggio per richiedere la disponibilità di campi il piu’ possibile vicino alla zona del polo scolastico. Questo per poter spostare temporanamente parte del magazzino, utilizzare la sala pesi etc.

Da parte del Comune di Reggio e della Fondazione sono state fornite risposte evasive e prive di fondamento. Ad esempio è stato detto che i campi sarebbero anche disponibili ” ma non si puo’ rischiare di renderli impraticabili per il calcio perchè l’attività del football americano rovinerebbe il campo”. Ciò è destituito di fondamento ed è un banale luogo comune, del resto gli Hogs giocano da anni partite di campionato senior allo stadio “Torelli” di Scandiano utilizzato anche da squadre di calcio e tantissimi sono gli esempi di convivenza tra i due sport in altre città.

-Va tenuto altresì presente che la società Hogs Aft si è anche detta disponibile a svolgere gli allenamenti (tre la settimana la sera per un totale di numero 10 allenamenti in questo periodo d’emergenza) su campi diversi, ma comunque non distanti dal polo di via Makallè, in quanto tra i 75 giovani vi sono anche una ventina di ragazzi tra i 14-15 anni che hanno problemi nel muoversi la sera verso campi ubicati nell’estrema periferia cittadina come quelli di Roncocesi e Fogliano offerti alla società.

Si chiede:

-Come il Comune di Reggio intende muoversi in questa emergenza causata da ritardi nelle comunicazioni da parte della Provincia di Reggio per tutelare l’attività sportiva giovanile dello società Hogs aft socia nelle Fondazione dello Sport;

– quali sono le responsabilità della Provincia e quale il grado di coordinamento con la Fondazione dello Sport;

-Come si sarebbe mosso se il problema campo fosse stato a carico di una società di calcio

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *