REGGIO VIETI L’USO DEL PERICOLOSO GLIFOSATO

Presentata mozione per vietare utilizzo pesticida cancerogeno sul territorio comunale, Guatteri “Reggio segua l’esempio di Verona, Bolzano, Rovereto”

Il glifosato è l’erbicida più usato al mondo e nel 2015 lo IARC lo ha inserito tra le sostanze probabilmente cancerogene per l’uomo. l Glifosato è presente in 750 formulati ed è il diserbante maggiormente collegato alle sementi geneticamente modificate (OGM) di mais, soia e cotone definite Roundup Ready, il cui DNA è stato manipolato, da Monsanto, per resistere al suo diserbante commercializzato, appunto, sotto il nome di Roundup.

L’utilizzo del glifosato è aumentato in maniera esponenziale dopo la creazione di questi OGM Roundup Ready, che, tra l’altro, finiscono nell’alimentazione di animali e nella catena alimentare umana.

L’Italia è il maggior consumatore di pesticidi per unità di superficie coltivata dell’Europa occidentale, con un consumo pari al doppio rispetto a quelli della Francia e della Germania e come ha dimostrato la recente ricerca di Legambiente, le acque dell’Emilia Romagna sono contaminate da cocktail di pesticidi.

L’esposizione ai pesticidi sembra correlata a un aumento dei casi di leucemie infantili e malattie neurodegenerative, soprattutto il Parkinson.

Per quanto riguarda il glifosato, recentemente ne sono state trova tracce in alcune marche di birra tedesche.

In Italia il monitoraggio delle presenza del glifosato nelle acque al momento è effettuato solo in Lombardia, dove la sostanza è presente nel 31,8 per cento dei punti di osservazione delle acque superficiali, e il suo metabolita (Ampa) nel 56,6 per cento dei casi,

Il Movimento 5 Stelle sta conducendo una battaglia, sia a livello europeo dove si sta discutendo per il rinnovo del permesso all’utilizzo del glifosato per altri 15 anni, sia a livello regionale che locale per eliminare questa pericolosissima sostanza dai nostri campi. A Reggio abbiamo presentato una mozione per impegnare il Sindaco e la Giunta :

-A vietare nel territorio comunale l’uso del glifosato e dei prodotti contenenti glifosato su tutte le aree pubbliche. A vietare l’uso del glifosato e dei prodotti contenenti glifosato da parte di strutture pubbliche (società, associazioni, Comuni, istituti di ricerca ecc.).

-A effettuare ( o a richiedere ad ARPAE che venga effettuato) un monitoraggio delle acque per verificare la presenza di glifosato.

-A impegnarsi per informare i cittadini della pericolosità del glifosato e dei prodotti contenenti glifosato ;

-A chiedere alla Regione Emilia Romagna una regolamentazione restrittiva sulla vendita e l’utilizzo del glifosato e dei prodotti che lo contengono;

-Ad impegnarsi direttamente, in tutte le sedi istituzionali, affinché di fronte allo scenario sopra descritto il Governo e Ministri competenti, nel rispetto del principio di precauzione e a tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente, si oppongano a una nuova autorizzazione a livello europeo per altri 15 anni;

Alessandra Guatteri

consigliere comunale

Movimento 5 Stelle – Reggio Emilia

2 comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.