Reggio:il MoVimento si taglia del 50% i gettoni, del 20% lo fa dal 2009, Lega falsa come Roma Ladrona

Il consigliere di Reggio 5 Stelle decide di tagliarsi il gettone del 50%, dopo averne sempre restituito il 20% ai cittadini da quando è in carica.

Qui però c’è chi bara. O è bugiarda la Lega Nord che afferma che si possono decurtare i gettoni alla fonte, o  ha nicchiato colpevolmente il dirigente del Comune che a nostre richieste scritte (vedi mail allegate) non ci ha risposto. Richiesta per mesi la possibilità di perpetuare il 20% dei gettoni del consigliere comunale nella casse del Comune, a inizio 2010 abbiamo cominciato ad inviare mail al dirigente Roberto Montagnani. In 6 mesi di richieste scritte, fino alla rinuncia per sfinimento, mai un accenno alla possibilità di decurtare il gettone alla fonte, come dice la Lega, e nemmeno un atto con cui si potessero restituire i soldi al Comune come da noi richiesto. Sarebbe natoun bambino nel frattempo, ma la delibera non è mai nata.

 

Nel 2009 e nel 2010 Reggio 5 Stelle ha così destinato una parte dei gettoni: 2010 (gettoni del 2009) acquisto di lampadine Led per condomini per il progetto “condomini virtuosi” per il risparmio energetico 2011 (gettoni 2010); acquisto di biglietti ACT per l’iniziativa “Premia l’onesto”: distribuzione gratuita di biglietti del tram a tutti coloro che scendendo dal mezzo pubblico dimostravano di avere un biglietto valido  appena timbrato. Sostegno alla Casa della Legalità di Cristian Abbondanza, per la costante lotta alla mafia anche in Emilia, con l’unico trattato completo “Tra la via Emilia e il Clan”. Redditi del consigliere pubblicati con un anno di anticipo sul sito, tutto reperibile sul web

Alla Lega Nord però vorremmo consigliare di moderarsi nel tagliare i gettoni, visto che alcuni consiglieri dichiarano poche migliaia di euro l’anno. Non vorremo creare nuovi poveri.

Il deputato Angelo Alessandri ha rinunciato al vitalizio pensionistico dei parlamentari, versando l’importo invece sulla sua precedente cassa pensionistica ?  (ultravantaggioso che dopo metà legislatura prevede sia erogato all’età pensionabile con pensioni record)

 

La Lega Nord non ha rinunciato al finanziamento pubblico ai Partiti, il Movimento 5 Stelle ha invece rinunciato e rinuncerà in futuro, rispettando quanto votato nel 1993 dagli italiani.

Conti in tasca alla Lega Nord:

Elezioni Politiche 2008: finanziamento punbblic nazionale Lega Nord 41,3 milioni di euro

Elezioni Europee 2009: rimborsi Lega Nord 5.5 milioni di euro

Elezioni Regionali 2010: rimborsi Lega Nord a livello nazionale (4,8 milioni di euro l’anno per 5 anni): 24 milioni di euro

Regionali 2010: Lega Nord Emilia Romagna (Alessandri segretario):

440.000 euro l’anno per 5 anni totale: 2,2 milioni di euro in Emilia Romagna

Il Movimento 5 Stelle ha rinunciato a 1,7 milioni di euro in 5 anni tra Emilia Romagna e Piemonte dove ha conseguito eletti e questo sempre farà per Politiche. Regionali, Europee.

 

Lega Nord, falsi come Roma Ladrona!

Matteo Olivieri

consigliere comunale

Reggio 5 Stelle-Beppegrillo.it

 

Comments:1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *