Raccolta firme contro la Casta: è inutile firmare!

In questi giorni, giornali e telegiornali hanno dedicato ampio spazio alla raccolta firm

e per il referendum contro i privilegi della Casta per cui è possibile firmare in Comune a Reggio, segnalando lunghe code. Persino Telereggio, che solitamente non lascia spazio a iniziative popolari (nessuna citazione delle 504 firme raccolte contro i funghi di Rota), ha fatto un lungo servizio.

Dato che non vedrete il MoVimento 5 Stelle impegnato nel raccogliere firme per questo referendum, nonostante sia d’accordo con le richieste dei referendari, è opportuno spiegarne il motivo.

Questo referendum, sebbene chieda cose sacrosante, è illegittimo. La legge 352/1970 all’articolo 31 recita “Non può essere depositata richiesta di referendum nell’anno anteriore alla scadenza di una delle due Camere e nei sei mesi successivi alla data di convocazione dei comizi elettorali per l’elezione di una delle Camere medesime.

Dato che nell’aprile 2013 scadranno le Camere e si procederà pertanto alle elezioni politiche, tutte le firme raccolte nell’anno antecedente (da aprile 2012 a marzo 2013) sono nulle secondo la legge.

E’ bene, dunque, che chi firma questo referendum sia consapevole dell’invalidità della sua firma.

2 comments

  1. Io ho firmato lo stesso…comunque valga o non valga io esprimerò sempre la mia opinione…al di là del valore legale di una raccolta firme, c’è il polso di un sondaggio che in ogni caso dà un massaggio chiaro e forte su ciò che gli italiani pensano della nostra classe politica….meditate gente, le elezioni sono vicine””!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.