Quattro pilastri per una Reggio a 5 Stelle.

Norberto e i cittadini

Presentato il candidato a sindaco architetto Norberto Vaccari e le prime idee per la Reggio del futuro:

“La Reggio a 5 stelle si reggerà su quattro pilastri: idee innovative che già 5 anni fa guardavano nel futuro, tanto che oggi tutti le copiano in primis Luca Vecchi (Pd), la democrazia partecipata e diretta, nuove idee rivolte al futuro e migliorare ciò che già funziona a Reggio, poichè non siamo ideologici ma persone di buonsenso”. Così l’architetto Norberto Vaccari, candidato a sindaco del Movimento 5 Stelle ha presentato, insieme al consigliere comunale uscente Matteo Olivieri le prime idee guida del programma amministrativo 2014-2019 “che sarà costruito passo a passo con i cittadini”.

 

Le NOSTRE IDEE AVANTI 5 ANNI: “Il primo pilastro è l’essere avanti 5 anni rispetto agli altri attori politici, con idee che ora tutti ci copiano: in primis  l’uomo fotocopiatrice Luca Vecchi , che attinge a piene mani dal programma del Movimento 5 Stelle del 2009”. “Segno che anche con 1 solo consigliere il Movimento 5 Stelle  – ha ricordato Olivieri – in questi anni ha segnato la rotta in città su diversi argomenti: acqua pubblica, rifiuti zero, trasparenza, banda larga, fonti rinnovabili e risparmio energetico con  i 5 Stelle sempre più avanti rispetto al Partito Democratico. Ricordiamo anche le battaglie per il Mercatino agricolo km zero, per lo stop al consumo di territorio, la lotta alla mafia, lo stop alla Fiera mangiasoldi. Basta leggere le nostre proposte in questi 5 anni e quello che dice oggi la fotocopiatrice Vecchi…”.

DEMOCRAZIA PARTECIPATA “In questi anni i vari  chi era al governo non ha ascoltato ma comandato. Noi vogliamo governare, non comandare. Governare ascoltando i cittadini attraverso la democrazia partecipata, anche con strumenti di ascolto e partecipazione , con  referendum senza quorum con gli  uffici comunali trasformati in seggi durante la settimana per ridurre i costi”. “Un esempio pessimo di come sia stata comandata Reggio dal Pd in questi ultimi anni è il caso del Park Vittoria che si vuole realizzare contro la volontà dei cittadini – ha spiegato Vaccari – dal momento che non sono partiti tutti i lavori la nostra proposta è questa: fermiamo il cantiere in attesa delle elezioni. Poi chi vince vedrà che fare. Il nostro intento sarebbe fermarlo. Se si ferma oggi, anche in caso di stop si pagherebbero solo i lavori per i progettisti o poco più. Il cantiere vero e proprio non è ancora partito. Ma lo stop preventivo va attuato ora”.

NUOVE IDEE NEL FUTURO – Terzo pilastro “nuove idee per la città” ha spiegato Vaccari. Tra le prime: “lo stop alla imposta sui passi carrai, un balzello iniquo” ha spiegato il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, “poi un progetto per l’economia turistica con la stazione Mediopadana che faccia da porta sulla città per chi arriva in poco tempo da Firenze, Roma, Milano e potrebbe visitare e fermarsi a Reggio come città dei Teatri e Musei. Passare una sera a teatro,  dormire in città e visitare i musei prima di ripartire. Un progetto che prevede naturalmente il rilancio della stagione dei Teatri”. “Il progetto “economia turistica” prosegue poi con l’idea “Parco Ducale 2020” che prevede di riportare agli antichi fati il Parco della Reggia Ducale di Rivalta. “E’ la nostra piccola Versailles , ricreando il giardino ducale di cui esistono ancora le vecchie mappe, si potrebbero attirare turisti ed economia in città. E’ un progetto a lungo termine, da realizzare con aiuti statali, europei, regionali e di privati”. Toccato anche il tema del lavoro e dei servizi di assistenza sociale.  “In questo momento di crisi – ha spiegato Vaccari – proponiamo la reintroduzione dei lavori sociali per disoccupati, cassanintegrati, esodati con l’utilizzo di voucher per lavori occasionali finanziati anche attraverso i fondi dei servizi sociali. Chi usufruisce di aiuti da parte del Comune deve dare il proprio contributo alla società reggiana con lavori socialmente utili alla collettività”.  Tra le altre idee “gli Stati generali della cultura reggiana per raccogliere idee per il rilancio di questo settore, effettuare il 50% di risparmi sulla spesa energetica degli edifici comunali da reinvestire nell’edilizia scolastica e l’estensione della banda larga con 100 mb in tutta la città. Punto fondamentale questo per lo sviluppo dell’economia del futuro”. Sulla mobilità pubblica proposti “minibus serali ed il raddoppio delle principali linee nelle ore di punta”.

MIGLIORARE CIO’ CHE FUNZIONA – “Il Movimento 5 Stelle non è ideologico.  Riconosce quelle che sono le eccellenze di questa città che vanno conservate e migliorate “ ha spiegato Vaccari. “Parliamo del Reggio Approach alla vetrina di tutti i modelli educativi e pedagogici, al sistema delle biblioteche reggiane un ottimo servizio che va migliorato pensano agli sviluppi che si avranno nei prossimi 5 anni con le nuove tecnologie e la digitalizzazione sempre più accentuata. Sul tema della lotta contro la violenza sulle donne, il lavoro positivo fatto dalla Casa delle Donne va migliorato attraverso il cosiddetto “metodo Scotland”.

LISTA CANDIDATI A META’ MARZO– “All’80% la lista dei nostri candidati consiglieri è pronta e verrà presentata a metà marzo “ ha concluso Vaccari.

 

M5S Reggio Emilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.