Nessuna alleanza con i partiti. Smentita all’articolo del Fatto Quotidiano.

Nel Comune di Campegine (Re) il Movimento 5 Stelle non presenterà una sua lista alle elezioni di maggio, non farà alcuna alleanza con altri partiti e non fornirà alcuna indicazione di voto ai cittadini, che saranno liberi di votare secondo coscienza, astenersi o annullare la scheda.

In merito alle dichiarazioni di Donato Vena del Pdci chiediamo formale rettifica alle sue dichiarazioni prive di qualsiasi fondamento.

Il Movimento 5 Stelle-Beppegrillo.it non ha alcun accordo per alleanze con partiti nel Comune di Campegine ed altri Comuni. 

Il Movimento 5 Stelle, un movimento non ideologico che non è nè di sinistra nè di destra, non fa alleanze con nessun partito in nessun Comune per propria scelta e per propria natura. Questo è scritto nel proprio atto costitutivo.

Le proposte del Movimento 5 Stelle vengono portate nelle istitituzioni dai propri eletti, questo dove ci si riesce a presentare ed eleggere rappresentanti. Altrimenti vengono presentate tramite petizioni popolari, mozioni popolari e altre forme di democrazia e partecipazione diretta dei cittadini.

Nel Comune di Campegine (Re) il Movimento 5 Stelle non presenterà una sua lista alle elezioni di maggio, non farà alcuna alleanza con altri partiti e non fornirà alcuna indicazione di voto ai cittadini, che saranno liberi di votare secondo coscienza, astenersi o annullare la scheda.

MoVimento 5 Stelle Beppegrillo.it
Reggio Emilia
www.reggio5stelle.it/reggio5stelletest

Comments:5

  1. Sono residente a Campegine e sono un consigliere del M5S a Reggio Emilia.
    Insieme ad alcuni concittadini, pur non presentando una lista a 5 stelle, stiamo cerncando di impegnarci per portare avanti le nostre idee e le nostre proposte. Insieme a loro, da semplici cittadini, avanzeremo delle proposte che saranno indirizzate agli aspiranti governatori della cittadina reggiana.

    Saluti
    Vito Cerullo
    Cittadino di Campegine

  2. Sarei curioso come inventa queste cavolate il sig. Donato Vena, soprattutto ben consapevole che la smentita è dietro l’angolo.
    Ma ancora di più mi chiedo come il Fatto Quotidiano vada a pubblicare delle puttanate senza verificare in alcun modo le informazioni.
    E pensare che una volta era diverso come giornale.

  3. non credo che il Fatto possa controllare ogni singola affermazione di chi intervista. Più che altro non capisco cosa pensi di ottenere Vena con queste uscite

  4. Non può controllare, ma la regola del buongiornalista è chidere alla controparte se è vero…al che l’annuncio di Vena (personaggio politicamente INESISTENTE è il ‘segretario’ di un partito che ha preso l 1.2% allne ultime comunali) sarebbe svanito nel nulla ma forse il Fatto (pardon l’Unità 2) mira ad altro…..

  5. LA CATASTROFE DELLA PARTITOCRAZIA: secondo le allegre cronache degli pseudo-giornalisti, sembra che nessun partito si sia reso conto del fatto che metà degli elettori non vota più. Dove la gente è andata a votare, come a Parma, i partiti sono stati spazzati via dal Movimento a 5 Stelle. E’ importante il fatto che A,B,C, (Alfano, Bossi, Bersani, Casini) non si siano resi conto del fatto che, sotto la superficie visibile dalle loro televisioni, i cittadini stanno cominciando ad organizzarsi. Se non si rendono conto del pericolo, è meglio, sarà molto più facile cacciarli via per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *