Mozione per uccidere l’inceneritore

Presentata una mozione che impegna il Comune per un TMB di grandi potenzialità e un Centri Riciclo sul modello di Vedelago. Obiettivo: uccidere definitivamente l’inceneritore.

Presentata una mozione che impegna il Comune per un TMB di grandi potenzialità e un Centri Riciclo sul modello di Vedelago. Obiettivo: uccidere definitivamente l’inceneritore.

Nel Consiglio di ieri avevo preparato un Ordine del giorno per impegnare il Comune in tal senso, visto che noi ci mettiamo il terreno, a Gavassa. Ma gli sviluppi non mi hanno consentito di presentarlo.

Così ho cambiato il testo e presentato come mozione.

Nella mozione si propone di sostituire il giocattolo rotto preventivato da ENIA e Provincia, un TMB sottodimensionato, con TMB di ultima generazione capace di abbattere del 50% tramite essiccazione il rifiuto in entrata.

La parte umida separata verrebbe digerita, producendo biogas e grandi quantità di energia rinnovabile, in un apposito impianto, mentre la parte “secca” verrebbe ulteriormente asciugata in apposite biocelle.

La parte secca asciugata verrebbe poi lavorata in una linea destinata ad un Centro del Riciclo modello Vedelago, dove si lavorerebbe anche ciò che viene differenziato dai cittadini.

Costo complessivo, circa un decimo del forno inceneritore, risultati: quantità di rifiuti tolti alla discarica, più o meno gli stessi, senza ceneri, polveri ed inquinamento, energia rinnovabile prodotta.

Mentre illustravo l’odg poi non presentato, il Sindaco scuoteva la testolina. Il capogruppo del PD Luca Vecchi ha dichiarato espressamente: “Noi non crediamo in Rifiuti Zero”.

Comments:4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *