Lo shopping di IREN a Torino oggi sul blog di Beppe Grillo, lunedì in Consiglio Comunale a Reggio

Oggi primo post sul sito di beppegrillo.it, l’incomprensibile comportamento di IREN che sborsa enormi cifre al suo principale debitore nonchè socio, il Comune di Torino. Nonostante il credito vantato verso Torino di 260 milioni, IREN si appresta a pagare per l’acquisto della società di raccolta di rifiuti e l’inceneritore della Mole.

cialis orderheight=”150″ />

Oggi primo post sul sito di beppegrillo.it, l’incomprensibile comportamento di IREN che sborsa enormi cifre al suo principale debitore nonchè socio, il Comune di Torino.

Nonostante il credito vantato verso Torino di 260 milioni, IREN si appresta a pagare per l’acquisto della società di raccolta di rifiuti e l’inceneritore della Mole.

Lunedì in Consiglio comunale a Reggio si discuterà questo argomento. La nostra interpellanza chiede con quali soldi IREN condurrà l’operazione, visto l’alto indebitamento e la scarsa liquidità, e a quali strategie finanziarie si ispira in questa operazione. Infatti è noto che tutte le grandi multiutility europee, a cominciare da E-On, stanno dismettendo gli inceneritori perchè antieconomici.

I nostri allarmi di qualche tempo fa si sono rivelati realtà. Nel novembre 2011 venne approvata in Consiglio una nostra mozione per accompagnare il rientro del debito di Torino verso Iren sulle utenze relative all’illuminazione pubblica, integrandolo con adeguate previsioni di investimento sul risparmio energetico, capaci di abbassare il rischio di insolvibilità nel medio e lungo termine.

In quella mozione si esprimeva preoccupazione in merito alla capacità del Comune di Torino o di altro socio pubblico di continuare a detenere le azioni della società IREN spa, con un rischio di ulteriore privatizzazione di IREN.

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *