Le 5 domande del MoVimento 5 Stelle a Marco Eboli (Pdl)

Cinque domande semplici semplici per Marco Eboli (Pdl) da 25 anni in consiglio comunale a Reggio. Gradiremmo risposta entro il 7 gennaio.
1)Cosa ne pensa della loggia massonica deviata P2 alla quale Silvio Berlusconi (tessera 1816), Fabrizio Cicchitto (tessera n. 2232 ) erano affiliati, solo per far due nomi, dal momento che lei in passato ha sempre detestato le logge massoniche nella tradizione dell’allora Msi ?

2)Cosa ne pensa delle dichiarazioni di Paolo Borsellino, uomo di destra, rese in un intervista ad una tv francese poche settimane prima di essere ucciso della mafia. Intevista dove si parla delle attività mafiose dello stalliere di Arcore Antonio Mangano (visto che svolgeva lavorava presso la villa di Berlusconi  ed è stato definito da Dell’Utri “un eroe”) e del ruolo del senatore Pdl e fondatore di Forza Italia Marcello Dell’ Utri e dove parla anche di un indagine a carico di Berlusconi (non aperta da Borsellino) ?

3)Come si trova come compagno di partito deputati e senatori condannati per reati come corruzione, finanziamento illecito, presenti anche nel suo partito  lei che che anni fa conduceva le campagne con il Msi con lo slogan “Fuori i partiti della tangente” ?

4)Lei che è stato tra i promotori della meritoria iniziativa di cittadinanza onoraria a Saviano cosa ne pensa dell’appello dello scrittore per bloccare del cosiddetto “processo breve” o meglio “prescrizione breve” promosso dal suo partito e dal Governo Berlusconi ? E cosa ne pensa di quanto Saviano ha scritto riguardo alle attività del sottosegretario Nicola Cosentino (Pdl) ed i suoi processi che lo vedono implicato per camorra? Quello stesso Cosentino che ha dichiarato “Saviano rende un cattivo servizio all’antimafia” nelll’ottobre 2008!

5)Capiamo che lei ,che è in consiglio comunale oramai da 25 anni e si è candidato a tutte le elezioni possibili e immaginabili (Camera, Senato, Provincia, e ancora oggi Regione!) non possa gradire la nostra proposta firmata anche da 3.500 reggiani di mettere un limite da due mandati in tutte le cariche. Perché è contrario al limite di due mandati e difende i politici (di Palazzo) a vita ? Se lei crede in un progetto politico, perchè dopo 10 anni nelle istituzioni non trova giusto tornare a fare il militante semplice ?

Comments:2

  1. Forse perche’ e’ sovrappeso e muovere il culo dalla poltrona (oddio, poltrona forse e’ esagerato, diciamo sgabello) costa molta fatica?
    O forse perche’ a baccaiare son capaci in molti, mentre la schiera dei coerenti di solito e’ esigua?
    O forse perche’ veder il proprio ghigno sui prestigiosi quotidiani locali, in mancanza di meglio, da’ parecchia soddisfazione?
    O forse perche’, come tutti i membri del PdL oggi e come i compagni di una volta, non bisogna in nessun modo opporsi agli ordini che vengono dall’alto?
    Servi sono e servi rimarranno, razza schifosa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *