La circoscrizione scomparsa

Comincio a chiedermi se il 2014 non sia già arrivato senza che me ne accorgessi. Come mai il 2014? Perchè da tale anno le circoscrizioni spariranno dalle nostre città. E’ una delle tante misure “anti spreco” ideate dal governicchio (anzi, ex governicchio, che piacere poterlo dire!) per risparmiare , data la situazione dei conti pubblici.

Si tagliano le istituzioni più vicine ai cittadini, mica le autoblu, ma non di questo voglio parlare.

Dicevo che mi pare di esser già nel 2014 perchè, di fatto, la Circoscrizione Sud appare già cancellata. Certo, con le circoscrizioni non parliamo di un Consiglio Comunale che, considerate anche le commissioni, si riunisce facilmente anche due o più volte a settimana, ma di un carico di lavoro molto minore. Ciò nonostante però, almeno un consiglio al mese, più le commissioni, si era sempre tenuto. Finora.

L’ultima volta che la Circoscrizione Sud si è riunita risale al 28 settembre, circa 45 giorni fa, un mese e mezzo in cui ho ricevuto si e no la convocazione per un paio di commissioni. Anche per lo scarso carico di lavoro che grava sui consigli di quartiere mi pare che si stia esagerando.


Comincio a chiedermi se il 2014 non sia già arrivato senza che me ne accorgessi. Come mai il 2014? Perchè da tale anno le circoscrizioni spariranno dalle nostre città. E’ una delle tante misure “anti spreco” ideate dal governicchio (anzi, ex governicchio, che piacere poterlo dire!) per risparmiare , data la situazione dei conti pubblici.

Si tagliano le istituzioni più vicine ai cittadini, mica le autoblu, ma non di questo voglio parlare.

Dicevo che mi pare di esser già nel 2014 perchè, di fatto, la Circoscrizione Sud appare già cancellata. Certo, con le circoscrizioni non parliamo di un Consiglio Comunale  che, considerate anche le commissioni, si riunisce facilmente anche due o più volte a settimana, ma di un carico di lavoro molto minore. Ciò nonostante però, almeno un consiglio al mese, più le commissioni, si era sempre tenuto. Finora.

L’ultima volta che la Circoscrizione Sud si è riunita risale al 28 settembre, circa 45 giorni fa, un mese e mezzo in cui ho ricevuto si e no la convocazione per un paio di commissioni. Anche per lo scarso carico di lavoro che grava sui consigli di quartiere mi pare che si stia esagerando.

Esagerando dico, perchè non è che gli argomenti da discutere manchino. Il sottoscritto da tempo ha depositato ben due mozioni: una sulla situazione ciclabile della zona di Canali, l’altra sull’adozione di strumenti informatici di cittadinanza attiva. Non saranno le questioni più urgenti del mondo, ma dato che ben raramente ho visto consigli con più di una singola mozione all’ordine del giorno (e più spesso neanche quella), un’assemblea con ben due mozioni in discussione sarebbe davvero un evento.

E invece, nonostante questo, da 45 giorni non arriva sulla mia casella di posta la fatidica convocazione.

Qual è il problema? Semplice, le Circoscrizioni si sono ormai adeguate a fungere da passacarte dell’Amministrazione Comunale. Scorrendo i passati ODG si vede come la grande maggioranza degli argomenti in discussione riguardi pareri obbligatori che il Comune richiede alle circoscrizioni per fare questo o quelli – di norma delocalizzazioni, alias cemento fresco – e poco più. L’iniziativa propria è ridotta al lumicino, nel corso del mio mandato non credo di aver visto una sola mozione presentata dall’opposizione e forse un paio di documenti portati avanti dalla maggioranza. In pratica la circoscrizione pare attivarsi solo quando il Comune ha bisogno di qualche formalità. Le nostre due mozioni possono invece rimanere in attesa, a quanto pare.

Alessandro Marmiroli – Consigliere di Circoscrizione Sud

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *