IREN: dopo interrogazione di Reggio 5 Stelle parte il (lento) repulisti.

generic viagrae-full wp-image-9287″ />

Il caso sollevato dall’interrogazione di Reggio 5 Stelle sul consigliere di IREN Ernesto Lavatelli porterà il sindaco di Genova a sostituire i membri del cda, sebbene alla naturale scadenza.

E’ ora che anche noi emiliani cominciamo un bel repulisti.

Il Secolo XIX dà notizia che il neo sindaco di Genova Doria sostituirà Ernesto Lavatelli, consigliere di amministrazione di IREN, oggetto di una nostra interrogazione per consulenze ricevute dalla stessa società IREN.

Da Livorno dodici domande per IREN

Lavatelli sarà subito sostituito nella controllante FSU, la scatola di Torino e Genova che controlla IREN, cioè il 27 giugno, e solo alla naturale scadenza di fine anno in IREN. Sostituzione un po’ lenta. Tra i motivi della scelta di Doria anche le domande che abbiamo rivolto ad Enrico Bazzano presidente di IREN, una delle quali appunto su consulenze che IREN stessa avrebbe erogato allo studio legale di Lavatelli.

E’ ora che anche noi emiliani cominciamo a pensare ad un bel repulisti. In pole position ci sono due pezzi da 90 di IREN di nomina emiliana, il vicepresidente Villani e il Direttore Generale Viero. Di fronte al flop della loro gestione, il minimo è che anche noi facciamo la nostra parte per ridare ossigeno ad IREN.
Segue estratto dell’articolo odierno de “Il Secolo XIX”

Matteo Olivieri
Consigliere comunale

“Ma la verità è che Doria è stato colpito dal tenore dei sospetti e delle accuse nei confronti di Lavatelli circolate nei dintorni di Reggio Emilia e di Parma e finite nero su bianco in interrogazioni e interpellanze, specie a firma dei consiglieri grillini calati nella bassa pianura padana. Storie di consulenze, ancorché limitate, che, secondo i Cinque Stelle, Iren avrebbe affidato allo stesso Lavatelli o a sue società.”

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *