Inquinamento, strafalcione di Delrio!

Clamoroso strafalcione del sindaco Delrio in aula: “Sull’inquinamento atmosferico registriamo miglioramenti, e quest’anno rispetteremo i parametri europei”. Errata lettura dei rapporti mensili di Arpa, chi è responsabile della salute dei cittadini non sa neanche capire i dati che continuano ad essere allarmanti

Dopo la “crescita zero” di 12.000 e passa appartamenti nei prossimi 15 anni, il Sindaco Delrio si supera.

Concludendo la discussione sul PSC, il Sindaco, responsabile per legge della salute dei cittadini, si lancia in un’avventura che dimostra, anche nella sua qualità di Assessore all’Ambiente ad interim, di non essere in grado di svolgere il suo ruolo.

“Sull’inquinamento atmosferico registriamo miglioramenti, e quest’anno rispetteremo i parametri europei”

Un clamoroso strafalcione dettato da una lettura completamente errata dei rapporti che Arpa, l’Ente delegato a fornire, con cadenza giornaliera, mensile ed annuale, report tecnici al Comune sul livello degli inquinanti atmosferici.

Nei primi 2 mesi dell’anno, gennaio e febbraio 2011, nella stazione di Viale Timavo sono stati registrati complessivamente 27 superamenti del “Valore limite di 24 ore per la protezione della salute umana” di PM10, a fronte di un limite annuo di 35 superamenti.

Evidentemente il Sindaco o chi per lui hanno inteso invece il numero  di 27 come cumulativo dei 12 mesi precedenti.

Finora nel mese di marzo siamo a 31 su 35 giorni in Viale Timavo, 25 su 35 in via Amendola, e a 23 su 35 in viale Risorgimento.

Significa che in soli 3 mesi ci siamo già giocati il “bonus”, con grave danno per la salute di tutti i cittadini.

Chiediamo un’immediata smentita pubblica di queste fallaci interpretazioni,indegne di chi è responsabile della salute dei cittadini, e pertanto tenuto in primis a dare una corretta informazione sul quadro generale delle condizioni dell’ambiente in cui vivono.

Comments:2

  1. credo che poi a parte i rilevamenti scientifici, basterebbe già il nostro olfatto a dirci che c’è qualcosa che non va. Non so voi, ma il mio naso mi dice che respiriamo scarico di macchina a manetta … la verità è che a Reggio ci vuole un vero piano di mobilità fatto ad arte. Se nelle città del nord Europa è stato fatto perchè non possiamo anche noi? Bisogna sempre guardare a chi fa meglio per poterci migliorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *