Ineleggibilità Berlusconi e rinuncia finanziamento ai partiti: il M5S c'è. Pd, Pdl e gli altri?

I parlamentari del Movimento 5 stelle, che in questi giorni stanno seguendo gli iter per l’insediamento presso le rispettive Camere del Parlamento, ieri hanno avanzato alla politica e viagra ai cittadini due proposte.

Proposte che lanciamo direttamente ai cittadini affinchè facciano pressione civica democratica, sui rispettivi parlamentari, in primis del Partito Democratico perchè alle parole seguano fatti.

a) Il capogruppo portavoce in Senato Vito Crimi ha annunciato che il Movimento 5 Stelle porrà il tema dell’ineleggibilità di Berlusconi a Senatore applicando alla lettera la legge 361 del 1957 sul conflitto d’interessi. Un tema che dal 1994 in poi è sempre stato eluso e nascosto da parte anche dei parlamentari Pds, Ds e oggi Pd. L’appello lanciato da MicroMega ad oggi ha raggiunto oltre 175.000 firme . Come voteranno i rappresentanti Pd all’interno della Giunta delle elezioni del Senato ? Il M5S voterà per l’applicazione della legge 361/1957 e la ineleggibilità di Berlusconi a parlamentare le concessioni statali (in questo caso tv) sono a lui riconducibili nella sua titolarità.

b)Il Movimento 5 Stelle per rispetto del referendum del 1993 ha rinunciato ad oltre 42 milioni di euro di rimborsi elettorali,  che si vanno ad aggiungere a quelli già rinunciati in Emilia Romagna (1,9 milioni euro), Piemonte (1,6 mln), Sicilia (1,2 milioni euro). E

E’ stato rivolto un appello a tutti i partiti affinchè facciano lo stesso. Basta una firma. Il Pd potrebbe rinunciare a 48,9 milioni di euro, il Pdl 38 milioni di euro, Lista Civica con Monti-Udc (Senato) 8 milioni euroLega Nord 7,3 milioni euro, Scelta Civica Monti (Camera) 7,1 milioni euro , SEL 5,1 milioni, Fratelli Italia 1,6 milioni, Udc 1,5 milioni, Centro Democratico-Tabacci 422.000 euro, Megafono con Crocetta 399mila euro, SVP 388mila euro, Grande Sud

305mila euro. Totale oltre 160 milioni di euro. Il M5S vigilerà affinché questi 42 milioni di euro ai quali abbiamo rinunciato con una lettera ufficialmente, tornino alle casse dello Stato e all’erario e non siano spartiti tra i partiti. Se rinunciassero anche tutti altri ai nostri si aggiungerebbero ulteriori 119 milioni di euro che sarebbero a disposizione del bilancio dello Stato.
Basta una firma.

Facciamo appello a tutti i cittadini perchè sostengano queste proposte firmando gli appelli telematici e l’hashtag su twitter
#BersaniFirmaQui

Cosa faranno i deputati del Partito Democratico di Reggio Emilia su questi temi ?

 

Maria Mussini

cittadina al Senato della Repubblica – Movimento 5 Stelle

Maria Edera Spadoni

cittadina alla Camera dei Deputati – Movimento 5 Stelle

Comments:17

  1. sono veramente entusiasta di come state affrontando le cose. Da parte mia ancora non ho partecipato se non col voto mio e della mia famiglia col mio contributo ma per quello che conta sappiate che mi state ridando fiducia dove non c’era più. grazie per come siete e avanti così : si può anche sbagliare ma siete di un altro pianeta !

  2. Anch’io sono veramente felice di avervi votato assieme a tutta la mia famiglia!
    Avanti così! Siete meravigliosi e oggi posso dire di sentirmi rappresentata degnamente!
    Non mollate e soprattutto non vi lasciate convincere dai vecchi Marpioni !

  3. Ma potrete votare la proposta su Berlusconi anche se non si formerà un governo?
    Se no, a cosa serve portarla all’attenzione del pd?
    Se sì, come funziona la procedura?

  4. Ah, volevo anche portare alla vostra attenzione un articolo vergognoso de L’Espresso in cui si sostiene che, anche se li chiedeste, voi non abbiate comunque diritto ai rimborsi (per alcune carenze dello statuto) e quindi la vostra sarebbe tutta scena.
    Purtroppo non sono riuscito a rispondere all’articolo perché non ero registrato, e a questo punto dubito che mai lo sarò, ma voi avete un incaricato, una sorta di addetto stampa, che controlla le falsità scritte sui giornali e le rettifica, o almeno ci prova?

  5. Prima delle elezioni, Grillo aborriva il governo Monti (sostenuto dalla fragile alleanza Pdl-Pd-Udc), e temeva un governo Monti Bis, sostenuto da Pd-Centro, perchè Bersani non avrebbe avuto la maggioranza al Senato.
    Ero d’accordo con lui, anche se forse per motivi diversi.
    Visti i risultati delle elezioni, ora c’è la possibilità di fare qualcosa di diverso.
    Ma… e qui viene il bello. Sembra che il tanto vituperato Monti Bis divenga via via più probabile, proprio per il comportamento del nostro guru.
    Quindi se rivedremo Rigor Montis a Palazzo Chigi, sapremo chi ringraziare…

  6. E se si andasse a votare con la stessa legge elettorale senza fare alcuna e vincesse Berlusconi?
    Non voglio pensare che gli italiani buttino via il parlamento più giovane e femminile della loro storia…

  7. Condivido la contrarietà alle alleanze, ma bisogna trovare un modo costituzionale di fare un governo. Scegliamo i ministri con i curriculum e alla presidenza del consiglio ci vada una personalità, ci sarà qualcuno di cui si fidano Grillo e Casaleggio? Prima o poi dovranno fare proposte diverse da Dario Fo e Renzo Piano. Per esempio Pier Camillo Davigo…

  8. se si tornasse a votare subito (costo oltre 400 milioni, pari a 15 anni, cioè 3 legislature di rimborsi elettorali) la situazione sarebbe molto simile…

    camera al M5S

    senato ingovernabile

    cosa cambierebbe? governo Grillo di minoranza sotto la scure PD al senato?
    avremmo speso altri soldi inutilmente…

  9. Se si torna a votare con la stessa legge elettorale l’unico cambiamento sarà che avremo, oltre al PDL e al PD-L, il PD5stelle (incapace come gli altri di fare mezza riforma…)

  10. Congratulazioni a voi tutti – a mio parere entrerei con Bersani e approverei tutti i punti da voi elencati nel programma, dopo potete regolarvi se andare avanti o no.
    Buona fortuna sia a voi che a tutto il Popolo Italiano.

  11. Il momento attuale non lascia molte alternative,o si decide per una soluzione provvisoria,Pd, 5 Stelle,con paletti ben fissi sui punti principali del programma dei Grillini,dando una fiducia a termine e con dei limiti ben precisi,e se non rispetteranno il programma,fine della fiducia,e si torni alle urne,avendo un motivo in piu in campagna elettorale,potere dire agli elettori,noi ci abbiamo provato,ma questi marpioni della vecchia politica non vogliono seriamente nessun cambiamento, parole,parole,e solo parole,come fa il motivo di una vecchia canzone,niente altro.Ciò che conta,è che il movimento 5 Stelle dimostri tutta la buona volontà,per affrontare i gravi problemi che stiamo affrontando,noi poveretti,perche per coloro che non hanno problemi di sopravvivenza come noi,vanno bene le cose cosi come stanno, no servono cambiamenti,e perciò continuano a votare i soliti partiti che hanno affamato l’Italia,facendo man bassa di ogni bene con tanto sudore messo assieme da tutti coloro che hanno contribuito alla rinascita dell’Italia nel dopoguerra,e trà questi mio malgrado ci sono stato anch’io,essendo nato prima della guerra ed avendo patite tutte le tribolazioni che chi come mè ha avuto la sfortuna,o fortuna di vivere quel periodo,da un lato molto più bello di adesso,le piccole comunità,erano molto più unite,i problemi di una famiglia,erano i problemi di tutta la comunità,tutti insieme ci si dava una mano per vedere di risollevare le sorti della famiglia in difficoltà,cosa che ora non si avvera più, ognuno vive nel proprio guscio,chiuso in se stesso,fregandosene dei problemi del suo prossimo. Viviamo in una società dove prevale il profitto ad ogni costo,schiacciando il più debole,noncuranti dei sentimenti umani e del diritto alla sopravvivenza di ogni essere umano.Beppe

  12. Per il Sommo Bene dell’Italia, sarebbe meglio un governo Pd-M5S o Pd-Pdl?

    La risposta è talmente banale da non meritare di essere esplicitata.

    Purtroppo c’è chi del massimalismo farà la sua bandiera, buttandoci a capofitto nel secondo e peggiore dei casi, ritenendo che guadagnare qualche punto percentuale alle prossime elezioni sia meglio del buon andamento dell’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *