/ maggio 19, 2011/ News/ 0 comments

Quando alle regionali abbiamo visto voti disgiunti 5 Stelle-PDL, punto interrogativo. Quando ti fermano 3 persone in due ore che confessano di aver abbandonato il voto a Silvio-Lega per le 5 Stelle, ti sorge qualche dubbio. Con i dati di queste ultime elezioni  bisogno essere più o meno ciechi, e non c’è peggior cieco di chi che non vuol vedere. Ma diciamolo piano, perchè a Reggio c’è un nuovo tabù.

Ricevere bollette salate, per ingrassare qualche magnate della finanza, non fa piacere, e votare al referendum per l’acqua pubblica solletica un pò tutti. Svegliarsi una mattina e vedere tuo figlio verde fosforescente non ha prezzo, altrimenti voti SI’ il 12 e 13 giugno per spegnere le idiozie nucleari. Vedere sempre le stesse facce, profilo destro o sinistro, stanca chiunque, specie se sprecano a destra e a manca coi soldi delle tue tasse. Trovare qualcuno che fa politica attiva con pochi soldi tanto di guadagnato.

Insomma, chi di norma o per caso ha votato Lega e PDL, trova naturale anche votare 5 stelle. Mettersi invece a votare i soliti pupazzi ex Dc o ex PCI è impresa impossibile per queste elettrici ed elettori.

Qui nasce il tabù, come ci hanno riferito molte di queste persone: ma se si sa in giro che ci sono tanti che votavano Lega e PDL che premiano 5stelle, non diventa chiaro chi è la forza politica vincente ?

Lo stiamo verificando: quell’informazione non s’ha da dare.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*