High-Tech e rinnovabili non sono priorità nel futuro di Reggio

I proclami del sindaco smentiti in aula: parla di innovazione tecnologica ed energie rinnovabili ma non si favorisce l’insediamento di aziende specializzate in questi settori. Respinto emendamento di Reggio 5 Stelle.

Il documento di indirizzo del POC oggi al voto dell’aula sembrava affetto da un lapsus: il Sindaco che parla di un futuro verde e ad alta tecnologia, ma nulla che favorisca l’insediarsi di aziende ad alto contenuto tecnologico.
Su questo ha fatto campagna elettorale Delrio, ma al dunque non risulta nulla tra le priorità che favorisca l’insediarsi di aziende ad alto contenuto tecnologico, specializzate nelle energie rinnovabili, nel rispamio idrico ed energetico, nella produzione di materiali eco compatibili. Vedere per credere: leggete il documento a pagina 31.

Tra le priorità risultano esigenze di imprese già esistenti, progetti di riqualificazione di tessuti esistenti e un generico riferimento alle nuove espansioni di Mancasale e Gavassa.

Per questo motivo abbiamo presentato un emendamento, convinti che si trattasse di una svista, chiedendo che le aziende del futuro fossero favorite, e questo è fondamentale nel realizzare i loro impianti o nell’occupare aree soggette e riqualificazione, così come nei compiti del POC.

Il PD si è opposto svelando il giochino. Il Consigliere Roberto Salsi ha dato una complicata spiegazione di come “dobbiamo prendere tempo per fare queste cose”. Alla fine il messaggio è chiaro: a Reggio tante parole di Sindaco e Giunta che valgono nulla, con loro il futuro è peggio del passato.

Testo dell’emendamento respinto.

Allegato documento di indirizzi al POC  Delibera 4  – PG 5168 – “Indirizzi POC”*

EMENDAMENTO (progr. LCR5S 11)

A pag. 31, dopo il quarto capoverso,

aggiungere il presente:

“Interventi che interessano l’insediamento di attività produttive ad alto contenuto tecnologico o attive nei più avanzati settori ambientali come la produzione di sistemi per energie  rinnovabili, riciclo dei rifiuti, risparmio idrico, risparmio energetico e produzione di materiali a basso impatto ambientale”

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *