No alla mafia:le nostre prime proposte arrivano in Regione.


Non mi sembra azzardato affermare che una delle cause dall’attuale virulenza della mafia risieda, proprio, nella scarsa attenzione complessiva dello Stato nei confronti di questa secolare realtà.
(Giovanni Falcone, da un articolo dell’Unità del 31 maggio 1992, otto giorni dopo la sua morte per mano della mafia.)

La mafia va sconfitta non va solo combattuta. La mafia ha una mente diabolica, alterna periodi di stragi, bombe ed omicidi a periodi di tregua totale. Ed è quest’ultima la fase che le permette d’infiltrarsi nel tessuto sano della società e radicarsi sul territorio. Occorre massima reazione da parte della politica in ogni caso, sempre. La mafia non può fare a meno di rapportarsi con la società, con il mondo del lavoro, edilizia e trasporti in primis. Su questi punti il Movimento a 5 Stelle intende lavorare per contribuire a sconfiggere questo “cancro” e lo faremo con delle proposte di legge. Riporto sotto le prime tre che saranno presentate in regione:

EDILIZIA – La Camera di Commecio di Reggio Emilia in autonomia ha attuato in mancanza di una regolamentazione nazionale e regionale, una autoriforma che rende piu’ restrittive le norme per l’iscrizione di imprese edili, in primis quelle individuali, chiedendo documenti aggiuntivi non previsti dalla legge. Prepareremo una proposta di legge regionale in tal senso in maniera che in Emilia Romagna diventi legge tale prassi piu’ restrittiva.

AUTOTRASPORTI – Sul settore degli autotrasporti, è stato evidenziata l’importanza di invididuare la sede operativa effettiva delle ditte. Sede che non sempre coincide con quella legale . Quest’ultima a volte è risultata fittizia. A tal fine viene suggerita una interpretazione chiara della legge regionale 1/2010 relativa all’Albo delle imprese artigiane. Interpretazione che ribadisca il concetto della competenza della sede operativa. Questo permetterebbe maggiori controlli sul settore, invididuando imprese fittizie a tal fine invitiamo la Regione Emilia Romagna ad agire dal punto di vista legislativo.

TRASPARENZA– Fondamentale è poi inoltre la massima pubblicità sulle composizioni societarie (visure camerali) delle aziende che partecipano e si aggiudicano appalti pubblici Regionali, provinciali e Comunali. Tutto va messo in rete in un portale internet accessibile a tutti.

Giovanni Favia, Andrea Defranceschi
consiglieri regionali Movimento 5 Stelle-Beppegrillo.it

Matteo Olivieri
consigliere comunale Reggio 5 Stelle-Beppegrillo.it

FUORI LA MAFIA DA REGGIO

Comments:1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *