Fondazione Manodori, costi delle poltrone in aumento nel 2011

In controtendenza con la evidente difficoltà finanziaria della Fondazione, tornano a salire in maniera decisa i compensi e i rimborsi spese degli organi statutari. Dopo un calo costante negli ultimi anni, un nuovo balzo a quasi 340.000 euro, che appare del tutto inopportuno in tale fase.

viagra genericspese-organi-manodori-2005-2011.png” alt=”” width=”528″ height=”282″ />

Le spese sostenute per gli organi di rappresentanza nella Fondazione Manodori erano in calo dal 2005. Per il Consiglio di Amministrazione, il Presidente, il Collegio dei Revisori, il Consiglio Generale e il Segretario Generale si era passati dagli oltre 350mila euro del 2005 a meno di 290mila euro del 2010.
Ma nel 2011, allorchè sono emerse le ben note difficoltà finanziarie, legate alle scommesse sbilanciate su Unicredit e al calo preoccupante della azioni ENEL ed IREN, il costo delle “poltrone” è tornato nuovamente a salire, riattestandosi su livelli simili al 2005, con un +15%.
Una mera questione di opportunità avrebbe dovuto suggerire un contenimento di queste spese, nell’ambito di una generale riduzione dei costi “politici” che si sta affermando in tutto il Paese. La concomitante debolezza finanziaria della Fondazione avrebbe fatto pensare ad un taglio, non ad un aumento. Invece ci troviamo con un dato che lascia basiti. Dare il buon esempio non è ancora abitudine in Piazza Del Monte.

anno Importo “Compensi e rimborsi spese organi statutari”
2011 337139
2010 289445
2009 303663
2008 308479
2007 334660
2006 330537
2005 351404

Dai Bilanci Consuntivi della Fondazione Manodori (2005-2011) (http://www.fondazionemanodori.it/bilancio-esercizio)

Comments:1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *