FCR, l’alternativa alla vendita esiste

Approvati due ordini del giorno di Reggio 5 Stelle per frenare l’emoraggia di tagli al sociale e all’assistenza del Comune di Reggio, puntare sul marchio di azienda pubblica e rafforzare la rete commerciale del magazzino: le Farmacie Comunali Riunite hano molte carte da spendere.

 

Approvati due ordini del giorno di Reggio 5 Stelle per frenareonline viagra usa-al-sociale-ed-azioni-iren-farmacie-spolpate-come-una-cozza/”> l’emoraggia di tagli al sociale e all’assistenza del Comune di Reggio, puntare sul marchio di azienda pubblica e rafforzare la rete commerciale del magazzino: le Farmacie Comunali Riunite hano molte carte da spendere.

In occasione dell’approvazione del Bilancio consuntivo e preventivo dell’Azienda Speciale sono stati approvati Reggio 5 Stelle presenterà oggi due ordini del giorno per invertire la rotta che mette a rischio il perno del sistema di Welfare reggiano.
2 le proposte:
1 – porre un freno alla riduzione dei trasferimenti del Comune ad FCR per la copertura dei servizi socio assistenziali, che hanno subito un tracollo dell’80% in due anni (testo documento sociale);
2 – rafforzare il ramo d’azienda del magazzino farmaci, puntando sul ruolo di consulente globale alle aziende ospedaliere e sanitarie in genere, sul modello di una Pharmacy Service Company che agisca come intermediario e consulente per la gestione globale del risparmio sulla spesa farmaceutica, ottimizzando il servizio reso in rapporto ai prodotti venduti ed utilizzati dagli ospedali, supportando con le strutture di informazione scientifica i clienti e sgravandoli di una sempre più complessa gestione delle richieste di acquisto di farmaci (testo ipotesi industriale).

 

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *