E’ ufficiale: i Partiti lavorano ad una legge per far fuori il MoVimento 5 Stelle

Mentre il Paese crolla sotto il peso del debito, della speculazione, della mafia, della corruzione e della malagestione, i Partiti si preoccupano di non far entrare il MoVimento 5 Stelle in Parlamento. Le cause di tutto usano gli strumenti che hanno, quelli dati dall’occupazione del potere, per ingegnarsi in una nuova legge elettorale che non risponda alle richieste del V-DAY 1, dei tanti appelli alla democrazia, alla trasparenza e all’onestà, ma al semplice escludere o rivoltare i milioni di voti che copriranno semplici cittadini prestati alla politica.

Mentre il Paese crolla sotto il peso del debito, della speculazione, della mafia, della corruzione

e della malagestione, i Partiti si preoccupano di non far entrare il MoVimento 5 Stelle in Parlamento. Le cause di tutto usano gli strumenti che hanno, quelli dati dall’occupazione del potere, per ingegnarsi in una nuova legge elettorale che non risponda alle richieste del V-DAY 1, dei tanti appelli alla democrazia, alla trasparenza e all’onestà, ma al semplice escludere o rivoltare i milioni di voti che copriranno semplici cittadini prestati alla politica.

Una legge elettorale nata per dare potenza alle coalizioni della Casta, con ammucchiate di poltronai con partitino al seguito, non basta più. Troppi i voti di cui è già accreditato il MoVimento 5 Stelle, da sondaggi che si leggono e da altri che non vengono diffusi.

Ecco perchè i Senatori dei Partiti hanno ben compreso che il Porcellum può essere un pericolo mortale. L’obiettivo non è mandare a casa i condannati che svernano da generazioni a Montecitorio o Palazzo Madama, imporre un ricambio generazionale che rompa gli equilibri, un meccanismo chiaro delle preferenze, come chiedeva la più impressionante raccolta firme della storia mondiale, quando 350.000 cittadini in poche ore misero in ginocchio un’intera classe politica.

No. Sul tavolo vi sono “collegi o circoscrizioni, liste bloccate o preferenze, maggioritario o proporzionale, premi ai partiti o alle coalizioni, soglie minime e anche necessità di sottoscrizioni ovvero sufficienza di firme di parlamentari in carica “. Non è più un tabù parlare di una legge che azzoppa il MoVimento, e persino commentatori di parte sono preoccupati della super-porcata che ne potrebbe venir fuori.

Così, dopo il Porcellum, in questi mesi si è ipotizzato il Merdellum, il Salsiccium, l’Asinellum, l’Ippocervo. La paura fa quaranta e allora guai rassegnarsi all’evidenza: un MoVimento che sfonda oggi il 20% e potrebbe vincere qualsiasi competizione elettorale il prossimo anno.

Ipotizzare e se possibile fare l’impossibile, invece di guardare ai milioni di disoccupati, con i giovani senza lavoro che presto presto saranno il 50%, ad una fascia di poveri che è ormai il settore sociale più ampio del nostro Paese, all’assenza di un Piano Energetico Nazionale, al ritardo sulle nuove vie di comunicazione digitali, al crack che ci lascerà tutti in mutande.

Le uniche mutande cui pensano sono le loro, perchè l’unico culo da salvare, per gli uomini di tutti i Partiti, è il loro.

 

Comments:3

  1. Beh scusate, ma se l’avete scoperto solo ora… mi fate girare le balle perché è da tanto che lo dico, come l’ha detyto più volte anche Beppe (Grillo). E vi svealgiate ora? Che caXXo avete, le cotenne al posto degli occhi e delle orechie?
    E’ più che assodato che partiti e SINDACATI ce l’abbiano col M5S che sta sputtanando tutto e tutti, però con grande stile e vera democrazia! E a loro non sta bene, perché la gente (li picuri) non deve sapere cosa c’è dietro “le quinte”, quanto prende il sig X e familiari e/o amici etc… cosa che nel M5S NON ESISTE, perché ritenuta causa prima del tracollo e delle porcate andate avanti sin da dopo la 2a guerra mondiale, e le prove fisiche ci sono!!!

    Attenetevi alla Carta Costituzionale e li faremo fuori tutti! Non seguite però gli articoli cambiati nei momenti in cui erano presenti condannati ancora residenti in parlamento, perché quelli sono tutti dichiarati associati a delinquere!!!
    Noi chiediamo trasparenza verità e coerenza… troppo?
    Per loro sì !

  2. Se dovessero davvero arrivare a piazzare una legge porcellum per tagliare fuori il movimento 5 stelle allora si che ci sarà una rivolta… e il culo che sara preso a bastonate sara solo il loro… Politici cari pensate davvero che se l’Italia si incazza basta l’antisommossa a difendervi ?

  3. Caro 3mendo: guarda che è da un pezzo che siamo coscienti che ogni ipotesi di riforma elettorale viene studiata per azzoppare il M5S. Quando proponevano un maggioritario alla tedesca , con soglia di sbarramento alta ( 8-10-12%?) volevano lasciare fuori noi…
    Hanno poi lasciato perdere perchè rischiavano di restare fuori alcuni di questi partiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *