Il successo delle Case dell’Acqua

L’immagine, alle 16.30 di un caldo pomeriggio ferragostano, testimonia del successo delle Case dell’Acqua, distributori di acqua liscia, gassata e refrigerata dell’acquedotto, condizionata per il gusto dei cittadini.

L’idea è ora quella di estendere l’esperienza a quartieri popolosi, finanziando le nuove case con i soldi risparmiati dall’eliminazione delle bottiglie di plastica dagli uffici e dai servizi del Comune.

Un risparmio del pubblico, sulle taase dei cittadini, potrebbe comportare ulteriori risparmi al privato, alle tasche dei reggiani impegnati nei loro acquisti. Un meccanismo virtuoso destinato a cambiare la vita della nostra città.

Comments:3

  1. Ottimo …ottimo …. ottimo… Matteo facciamoci avanti con questa iniziativa. Facciamo pressione affinchè questo “investimento sicuro” trovi spazio in tutta la città. I cittadini apprezzano perchè tocca direttamente le loro tasche, senza parlare dell’ambiente.. meno rifiuti da gestire, meno spese per le casse comunali. (soldi nostri)

  2. FANTASTICO!!!
    io punto tanto a che venga fatto questo passo anche a Guastalla, al momento c’é in progetto un distributore di latte alla spina (…già da un po’ se ne parla, speriamo non ci voglia un’altro anno!) e uno d’acqua al fianco ci starebbe!
    …unico dubbio…l’acqua é gratis o con un costo minimo???
    perché penso che nulla debba essere completamente gratuito, altrimenti, con la mentalità dell’attuale società, si rischia la svalorizzazione del bene ed eventuali consecutivi sprechi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *