/ dicembre 6, 2010/ Il Comune dei cittadini, Segnalazioni dei cittadini/ 0 comments

Oggi va in discussione la mozione sulla webcam, rimandata per “continue verifiche tecniche”, promessa già a luglio 2009 con l’accordo di tutti i gruppi, ma con un forte ostracismo da parte della Giunta, che non vuole che si veda. La scusa? Una sentenza del Consiglio di Stato che richiama la privacy del consigliere.

Nonostante la diretta sia stata già garantita diverse volte a costo zero, nonostante siano state ripetute le espressioni di assenso da parte di tutte le forze politiche, in aula potrebbero tirar fuori una sentenza del Consiglio di Stato, quando ormai sono decine i consigli comunali, provinciali e regionali che trasmettono via web.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*