“Coordinatori nazionali”: la stronzata del secolo

Poltrone, coordinatori nazionali, nomine: una palla creata non si sa dove, rilanciata dai fogli di De Benedetti e anche da alcuni giornali locali. “Poltrone, i grillini perdono la verginità”, titola oggi “Il Giornale di Reggio”. “Il cerchio di Beppe….”, Reggio 24 ore. Il lavoro della serva, e non retribuito, trasformato in una delle più colossali stronzate che siano mai girate in rete. La replica alla stampa.

Poltrone, coordinatori nazionali, nomine: una palla creata non si sa dove, rilanciata dai fogli di De Benedetti e anche da alcuni giornali locali. “Poltrone, i grillini perdono la verginità”, titola oggi “Il Giornale di Reggio“. “Il cerchio di Beppe….”, Reggio 24 ore. Il lavoro della serva, e n0n retribuito, trasformato in una delle più colossali stronzate che siano mai girate in rete. La replica alla stampa.

Gentile Direttore,

Spettabile Redazione,

In merito all’articolo sulle poltrone che e’ uscito oggi, di efficace risultato mediatico, ci tengo a chiarire le dimensioni del problema.

Quella per cui Grillo avrebbe creato un politburo di 4 persone nominandole in barba alla democrazia e’ una balla colossale, un gigantesco granchio dalle enormi chele che evidentemente ha pizzicato in giro con la velocità che solo un crostaceo può avere.

Non sono stati nominati 4 coordinatori nazionali, e non si riesce a capire da dove l’incredibile panzana sia uscita, anche se sto alacremente cercando la fonte.

Al sottoscritto e’ stato assegnato un ruolo tecnico che definire un lavoro da scrivano e’ forse la rappresentazione più aderente alla realtà .

Infatti dovevo raccogliere in giro per le centinaia di realtà del Movimento 5 Stelle d’Italia le buone azioni amministrative intraprese, per renderle col tempo disponibili in una collezione utile ai nostri consiglieri.

Balla più clamorosa di quella dei coordinatori non poteva emergere. Insomma, una bolla di sapone con cui si potrebbe fare uno shampoo ad un elefante.

Per parte mia non ho altro da dire. Alla vostra professionalità la scelta dello spazio da dedicare a questa replica, viste le colonne odierne.

Matteo Olivieri

Consigliere Comunale

Reggio 5 Stelle beppegrillo.it

Comments:8

  1. E fai bene ad incazzarti. Alcuni ci mettono anima e corpo, tempo e denaro, insomma ci mettono la faccia, e loro ci pisciano sopra in un istante.

    Forza ragazzi, Forza Matteo

  2. Va detto però che sono Bertola e Bono che han montato il casino (e non tutto di ciò che hanno rivelato profuma di giglio, per la verità), mica il Giornale di Reggio. Mondo difficile.

  3. Parlano male perchè la politica comincia a tremare di paura anche sotto le “mentite spoglie” di Liste Civiche che non hanno nemmeno il coraggio di schierarsi per il proprio partito (ndr PD) perchè il cambiamento è già iniziato!
    … quindi anche i giornali si dovrebbero disintossicare da questa malsana politica…

  4. Solo per la precisione, io non ho rivelato niente, ho solo fatto il mio rapporto della riunione al mio gruppo, sul nostro forum interno, come hanno fatto gran parte degli altri partecipanti alla riunione in giro per l’Italia. Poi qualcuno ha ritenuto opportuno copiarlo e incollarlo in pubblico e attaccarcisi sotto per far polemica…

  5. In questa vicenda ci sono state un sacco di persone che, invece di starsene in silenzio (il silenzio è d’oro), hanno fatto dichiarazioni che avrebbero potuto tranquillamente risparmiarsi.

  6. Mi dispiace, ma noi italiani non siamo adatti per la democrazia. Siamo geneticamente incapaci di superare i conflitti e interessi personali a favore dell’interesse comune. Ho detto appositamente interesse e non “bene comune” come piace a molti propagandare, salvo che il bene comune lo sanno solo loro quale sia e chi non lo accetta …. vaffa….
    Siamo geneticamente incapaci di mettere da parte l’ambizione personale a favore del successo collettivo e del raggiungimento di un obiettivo.
    Per questo la germania dopo due guerre perse e relative sanzioni è ancora il treno d’europa mentre noi siamo tra i fanalini di coda.
    Per questo ho preferito ritirare la mia partecipazione da questo movimento (e magari avessi il coraggio e l’opportunità di emigrare).
    Spero che questa riflessione sia utile a qualcuno
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *