porta-aldilà

Contro lo smog “Chiudi la porta”: mozione

porta-aldilà

In questi giorni viviamo in una camera a gas.

I dati sull’inquinamento dell’aria hanno superato abbondantemente qualsiasi livello di guardia e siamo in piena emergenza sanitaria.
Sappiamo anche che ne siamo i primi responsabili dato che gli inquinanti vengono emessi nell’aria dagli scarichi del traffico automobilistico per un 35%, ma ancora di più dai sistemi di riscaldamento che inquinano per oltre il 50%.
Risulta quindi incomprensibile l’abitudine dei negozi, in particolare delle grandi catene di vendita, di tenere le porte aperte e temperature interne ben superiori al consentito.

Abbiamo presentato una mozione per chiedere al Sindaco di prendere provvedimenti immediati affinchè questa insana abitudine commerciale sia interrotta.
Invitiamo anche i cittadini a disertare questi negozi e favorire quelli che rispettano le leggi e quindi la nostra salute.

Norberto Vaccari

Gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle
Mozione
Oggetto: Provvedimenti per la chiusura delle porte dei negozi al fine di non disperdere energia termica e non aumentare l’inquinamento atmosferico.
Premesso che:
– gli impianti di condizionamento degli edifici, e le dispersioni degli edifici stessi, sono responsabili del 40% del consumo di energia e del 50% delle emissioni atmosferiche inquinanti;
– proprio in questi giorni sono agli onori della cronaca i livelli elevatissimi di inquinamento atmosferico della nostra città, in particolare modo quello generato dalle combustioni di combustibili fossili sia per autotrazione che per il condizionamento degli ambienti;Considerata l’insana abitudine di tanti negozi del centro di tenere la porta aperta e temperature  caraibiche all’interno, in totale spregio delle indicazioni normative che indicano in 20 gradi la temperatura da mantenere nell’ambiente chiuso, oltre alla necessità già da anni dimostrata di risparmio energetico;Considerato altresì che le emissioni di inquinanti in centro storico peggiora la qualità dell’aria dove non vi è un immediato contributo degli scarichi automobilistici.

Considerato anche che le verifiche da parte degli organi preposti, e le eventuali sanzioni, possono essere facilmente effettuate con la semplice passeggiata lungo le strade del centro.

SI IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE

– ad emettere una ordinanza in cui si impone la chiusura delle porte in concomitanza di un impianto di condizionamento, invernale o estivo, in funzione, a prescindere dal veicolo

– a fare rispettare, attraverso le forze di polizia municipale, tale ordinanza;

– a impostare un quadro di sanzioni che contempli i gravi danni alla salute dei cittadini che tale insana abitudine provoca.

Comments:1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *