Oggetti smarriti: c’è anche una katana!

Eccoci di nuovo al consueto appuntamento con il Magazzino Comunale: è stato pubblicato oggi, sull’Albo Pretorio, l’elenco degli oggetti smarriti che i cittadini possono andare a ritirare. Controllate nella lista! Si ritrova di tutto: biciclette, documenti di identità, chiavi. E una katana……

Oggetti smarriti: c'è anche una katana!

Eccoci di nuovo al consueto appuntamento con il Magazzino Comunale: è stato pubblicato oggi, sull’Albo Pretorio, l’elenco degli oggetti smarriti che i cittadini possono andare a ritirare. Controllate nella lista! Si ritrova di tutto: biciclette, documenti di identità, chiavi. E una katana……

Esenzioni ICI alla Diocesi, nel 2010 un valore di 32 mila 117 euro all’anno

L’accesso agli atti di Reggio 5 Stelle ha fatto emergere le cifre relative ai soli immobili della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla. A fronte di 88 mila euro corrisposti ogni anno per immobili esenti ICI, 32 mila non vengono corrisposti in quanto si tratta di esenzioni previste per legge. Per la maggior parte si tratta di luoghi di culto ed edifici di interesse storico: collegi e convitti, uffici pubblici, biblioteche. E’ stata depositata un’interrogazione per conoscere l’ammontare complessivo delle diverse esenzioni ICI in città.

Esenzioni ICI alla Diocesi, nel 2010 un valore di 32 mila 117 euro all'anno

L’accesso agli atti di Reggio 5 Stelle ha fatto emergere le cifre relative ai soli immobili della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla. A fronte di 88 mila euro corrisposti ogni anno per immobili esenti ICI, 32 mila non vengono corrisposti in quanto si tratta di esenzioni previste per legge. Per la maggior parte si tratta di luoghi di culto ed edifici di interesse storico: collegi e convitti, uffici pubblici, biblioteche. E’ stata depositata un’interrogazione per conoscere l’ammontare complessivo delle diverse esenzioni ICI in città.

Cesare Beggi in Iren Spa: quanto guadagna? Nessuna risposta sul costo della politica

Costi della politica & Iren spa: nessuna risposta chiara dal comune di Reggio su quanto guadagni l’ex sindaco di Quattro Castella Cesare Beggi alla nostra interrogazione. Il responsabile dei rapporti con i Comuni di IREN Cesare Beggi, ex sindaco di Quattro Castella e funzionario in aspettativa del Comune di Scandiano, rappresenta un punto interrogativo dopo ben due interrogazioni, una in Comune di Scandiano ad opera del Consigliere Nironi e una di Movimento 5 Stelle “fresca” di risposta o meglio non risposta. Quanto guadagna? Nessuna risposta, o nessuna risposta chiara. A questo punto crescono i dubbi sulla necessità di avere un responsabile dei rapporti con i Comuni, quando i Soci sventolano che IREN è ancora pubblica, con sedi distaccate e locali (IREN Emilia, le SOT), con dirigenti e funzionari attivi sul territorio. Ma IREN non era a controllo pubblico? Perchè non rispondono?

Nonostante più entrate, ci saranno più tasse.

Nonostante l’Ufficio ICI del Comune, grazie ad un efficace lavoro, abbia trovato 1 milione e 250 mila euro di ICI non pagata, e di cui si appresta a chiedere il pagamento, la Giunta e la maggioranza procedono a reintrodurre il canone sui passi carrai. Abbiamo provato a fermarli nel Consiglio di ieri, proponendo di spostare la nuova “tassa” al 2012 e di verificare nel frattempo se è il caso o meno di reintrodurla. Niente da fare, proposta bocciata. Eppure tutto lascia pensare che i conti vanno meglio del previsto, quando cioè si decise di reintrodurre un balzello che colpisce la pensionata a 500 euro al mese così come il miliardario.

Giovanni Favia e Andrea Defranceschi incontrano i cittadini.

Giovedì 1 dicembre 2011, presso la sala Buco Magico in Via Martiri di Cervarolo 47 a Reggio Emilia, serata di appuntamento previsto per la nostra Provincia del ciclo di incontri semestrali che Defranceschi e Favia portano avanti, in ogni capoluogo emiliano-romagnolo, per esporre nei dettagli il frutto del loro lavoro come consiglieri regionali, con piena trasparenza, davanti ai propri elettori.
Andrea Defranceschi e Giovanni Favia, Consiglieri Regionali in Emilia Romagna del Movimento 5 Stelle, illustreranno le attività compiute in questi ultimi 6 mesi di mandato e presenteranno le loro dimissioni davanti ai propri elettori.
Al termine della riunione i partecipanti, votando, potranno decidere se accettare le dimissioni o respingerle, riconfermando quindi la fiducia ai Consiglieri per altri sei mesi.