"I Reggiani per esempio", i buchi del bandone

Un megabando ha fagocitato la Cultura reggiana. Nato da un’ottima idea, metterà sullo stesso piano chi eccelle a livello nazionale con chi vuol provare per la prima volta. E nel bando mancano informazioni molto utili per chi intende compilare la domanda, che servono a fare calcoli al risparmio dei soldi necessari . Leggi i dettagli.

“I Reggiani per esempio”, i buchi del bandone

Un megabando ha fagocitato la Cultura reggiana. Nato da un’ottima idea, metterà sullo stesso piano chi eccelle a livello nazionale con chi vuol provare per la prima volta. E nel bando mancano informazioni molto utili per chi intende compilare la domanda, che servono a fare calcoli al risparmio dei soldi necessari . Leggi i dettagli.

Posti in asilo, io gliel'ho detto!

Due richieste semplici, in un’interpellanza, per chiedere: 1 redistribuire i posti negli asili e nelle scuole per evitare i ghetti, 2 gestire questa distribuzione attraverso adeguati sistemi informativi, vista la complessità del caso. L’assessore Iuna Sassi (che vedete nella foto) si è impegnata nella risposta, ma non credo abbia capito bene.

Posti in asilo, io gliel’ho detto!

Due richieste semplici, in un’interpellanza, per chiedere: 1 redistribuire i posti negli asili e nelle scuole per evitare i ghetti, 2 gestire questa distribuzione attraverso adeguati sistemi informativi, vista la complessità del caso. L’assessore Iuna Sassi (che vedete nella foto) si è impegnata nella risposta, ma non credo abbia capito bene.

Asili: per evitare il caso “Luzzara” serve la redistribuzione

A Luzzara è scoppiato il caso delle scuole a classi etniche, cioè divise per provenienza geografica dei bambini.

L’alto numero di bambini stranieri faceva fuggire le famiglie italiane che si rivolgevano ad istituti di altri comuni.

A Reggio i cittadini segnalano situazioni simili.

Soluzione: redistribuire i posti, migliora l’integrazione ed evita i problemi di Luzzara.

Come?

Asili: per evitare il caso "Luzzara" serve la redistribuzione

A Luzzara è scoppiato il caso delle scuole a classi etniche, cioè divise per provenienza geografica dei bambini.

L’alto numero di bambini stranieri faceva fuggire le famiglie italiane che si rivolgevano ad istituti di altri comuni.

A Reggio i cittadini segnalano situazioni simili.

Soluzione: redistribuire i posti, migliora l’integrazione ed evita i problemi di Luzzara.

Come?