Bosco all’aeroporto, successo del flash mob. Ecco il video!

FLASH MOB DAVANTI AL COMUNE PER IL BOSCO URBANO A FIANCO DEL CAMPOVOLO – GRANDE PARTECIPAZIONE

Nel 2008 raccogliemmo 7.000 firme per chiedere all’Amministrazione di realizzare un grande bosco urbano nella zona dell’aeroporto, ad oggi declassato a campovolo. “Oggi siamo qui per chiedere al Sindaco Graziano Delrio di onorare gli impegni presi”.

Più di cinquanta persone si sono riunite in piazza Prampolini davanti al comune di Reggio Emilia insieme alle associazioni ed ai comitati di cittadini che 3 anni fa aderirono alla raccolta firme per realizzare un grande Bosco Urbano alle porte della città. Legambiente, WWF, Resistenza Verde, Centro per la riconciliazioni dei popoli, il Movimento 5 Stelle, Punto Macrobiotico ed altre associazioni e comitati di cittadini, aderirono al progetto ed iniziarono una raccolta firme allestendo decine di banchetti in tutta la città.

“Un immenso polmone verde per riscattare la città ed i suoi abitanti per quello che è stato fatto. Reggio Emilia in quindici anni è cresciuta cinque volte più di Bologna. Siamo una delle città più inquinate d’Italia ed in Europa, come riportato dai maggiori quotidiano locali e nazionali. 7.000 nomi e cognomi hanno aderito al progetto per ridare fiato a questa città” ha dichiarato Vito Cerullo consigliere del Movimento 5 Stelle di Reggio Emilia. Presenti anche Alessandro Marmiroli di Resistenza Verde anche lui consigliere a Reggio, Davide Valeriani vicepresidente di Legambiente Reggio Emilia, Giovanni De Vito per l’associazione Stop al Consumo di Territorio.
I promotori hanno ricordato il padre dell’iniziative, Paride Allegri. Ex comandante partigiano oggi ha 91 anni ma conserva ancora lo spirito giovane e combattivo che lo contraddistingue da una vita.
Decine di giovani piantine sono state offerte ai cittadini come gesto simbolico dell’iniziativa ricordando che al sindaco Delrio furono consegnate oltre alle firme anche queste parole “Una piccola piantina sarà un grande investimento per il nostro futuro, quello dei nostri figli e delle generazioni che verranno”.

Comments:1

  1. Tutti noi abbiamo lavorato per quelle firme … e stiamo ancora aspettando …. ma com’è che i cittadini italiani aspettano sempre??? Esigiamo risposte dall’amministrazione. Anzi a me personalmente le risposte non interessano, io voglio vedere GLI ALBERI! Non so voi, ma io quando apro la finestra sento odore di scarico di macchina e smog… vogliamo regalarlo un futuro migliore ai nostri figli che ne dite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *