Bocciata la mozione sulle tagesmutter

Il Consiglio Comunale del 24 maggio ha respinto la nostra mozione per la sperimentazione di nuovi servizi all’infanzia, tagesmutter ed asili dei nonni. Una settimana dopo nasce a Reggio il primo servizio privato di tagesmutter. Il tempismo dei nostri amministratori è provebiale. Leggi i dettagli!

Il Consiglio Comunale del 24 maggio ha respinto la nostra mozione per la sperimentazione di nuovi servizi all’infanzia, tagesmutter ed asili dei nonni. Una settimana dopo nasce a Reggio il primo servizio privato di tagesmutter.

Il 24 maggio è andata in votazione la nostra mozione su tagemutter ed asili dei nonni, una proposta che da più di un anno abbiamo messo sul piatto dell’Amministrazione.

Ragionando dei costi della sperimentazione avvenuta in altre città, come Modena, l’assessore Iuna Sassi e la consigliere Venturini hanno chiuso la partita della nostra mozione, che peraltro richiamava all’opportunità di sostenere culturalmente queste iniziative, non di finanziarle.

La nostra idea era di inserire la straordinaria esperienza degli asili di Reggio anche nei nuovi servizi sperimentali, come quello delle tagesmutter, mamme che condividono la cura della prole, o coinvolgendo gli anziani in quelle mansioni che la loro età permette (es.: preparazione dei cibi, supporto alle giovani tagemutter, ecc.)

Niente. E’ stata bocciata. La mia dichiarazione è stata “vi troverete presto a dover affrontare di nuovo questo problema”. Detto e fatto, è bastata una settimana ed il privato si è mosso con le sue gambe. In bocca al lupo alle ragazze che intraprenderanno a Reggio Emilia questa nuova avventura.

p.s.: persone interessate al progetto stano già scrivendo nel nostro vecchio post che presentava la mozione, ogni informazione si può trovare su http://www.tagesmutter-domus.it/

Comments:0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *