Bisanzio Emilia, tagliare un pò di dirigenti

Un Giunta di 12 componenti che indirizza e valuta i DIrigenti, Un Direttore Generale che coordina i Direttori d’Area, i Direttori d’Area che coordinano altri dirigenti, i dirigenti che coordinano i dipendenti. Un pò troppo quando si taglia anche sui servizi sociali. In occasione della votazione del Bilancio chiediamo dei tagli.

Bilancio: si chiede di eliminare Direttore generale o i Direttori d’Area. Un lusso in questo momento. Tra tagli al sociale e spericolate operazioni finanziarie per eliminare un milione di debito, la superstruttura costa 560936,85 euro all’anno e non viene toccata.
La dirigenza del Comune di Reggio si fregia della presenza di un Direttore Generale e di quattro Direttori d’Area. Ma è solo facoltà degli Enti prevedere queste figure. L’opportunità di prevederle entrambe è scelta politica, in rapporto alla necessità della struttura dell’Amministrazione.
E’ proprio per questo motivo che, tra le lacrime e il sangue, chiediamo che la struttura venga semplificata.
Tra i tagli ai Servizi Sociali (meno 1 milione e mezzo di euro) e il passaggio spericolato di 10 milioni di azioni IREN al FCR, la superstruttura non viene toccata. Un lusso che non ci si può permettere.
Quali funzioni hanno questi dirigenti?
Il Direttore Generalesovrintende alla gestione complessiva dell’Ente ed all’esercizio delle funzioni dirigenziali, coordina l’attività dei Direttori d’Area, perseguendo livelli ottimali d’efficacia ed efficienza
E cosa fanno i Direttori d’Area? “Il Direttore d’Area è responsabile del coordinamento delle strutture organizzative dell’Area, per il raggiungimento degli obiettivi assegnati dalla Giunta
Una ridda di coordinamenti che appare davvero eccessiva: la Giunta (composta di ben 12 elementi) indirizza e valuta i risultati ottenuti dai dirigenti, Il Direttore Generale coordina l’Attività dei Direttori d’Area, i Direttori d’Area coordinano gli altri dirigenti.
Ci sembra un dovere morale in questa fase di acuta crisi economica proporre una sempificazione di “Bisanzio Emilia”.
Nell’ordine del giorno presentato in occasione del Bilancio non indichiamo quali figure vanno tagliate, proprio per rispetto delle professionalità e dell’autonomia dell’Ente nella sua organizazzione interna. Ma è giunto il momento di metterci mano.

Comments:3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *