Berlusconi e Bersani bocciati in matematica e politica, primi della classe nel raccontare bugie.

Dopo le sparate di Bersani ecco il suo compare Berlusconi che in difficoltà, gli da ragione e ribalta la realtà. A dimostrarlo e smentire Berlusconi e Bersani ci sono elezioni su elezioni in Veneto (dove il Movimento 5 Stelle ha preso il 14% in comuni del veronese ad alta densità leghista e lo stesso avviene in altre zone del nord) e le ultime elezioni in Molise dove il voto disgiunto di moltissimi elettori di centrodestra (non meno del 2% sul nostro 5.6% del candidato presidente viene dal centrodesra) ha contribuito al 5.6% del risultato del Movimento 5 Stelle ma anche a votare il candidato di centrosinistra.

Dopo le sparate di Bersani ecco il suo compare Berlusconi che in difficoltà, gli dà ragione e ribalta la realtà. A dimostrarlo e smentire Berlusconi e Bersani ci sono elezioni su elezioni in Veneto (dove il Movimento 5 Stelle ha preso il 14% in comuni del veronese ad alta densità leghista e lo stesso avviene in altre zone del nord) e le ultime elezioni in Molise dove il voto disgiunto di moltissimi elettori di centrodestra (non meno del 2% sul nostro 5.6% del candidato presidente viene dal centrodesra) ha contribuito al 5.6% del risultato del Movimento 5 Stelle ma anche a votare il candidato di centrosinistra.
Molise: Candidato presidente Iorio (Centrodestra) 46.94% – Liste collegate 56,37%. Differenza -9,43%, candidato presidente Frattura (Centrosinistra ex Forza Italia) 46,15 , liste collegate 40,49 differenza: (+5,61%), candidato presidente Federico (5 Stelle) 5,6 – liste collegate 2.2( differenza: +3,4%).

Basta guardare i risultati sulle liste di centrodestra e sul candidato presidente specie a Campobasso e Termoli:
Altra prova matematica? A Bologna il centrosinistra ha vinto al primo turno alle scorse elezioni comunali (nel 2009 ci fu il ballottaggio) ed il Movimento ha comunque raccolto il 10% di voti (il 3% nel 2009).

Bersani e Berlusconi si danno ragione a vicenda per autoalimentarsi, ingannando i cittadini e continuare il loro programma comune su cementificazioni, inceneritori, difesa della Casta, privatizzazione dell’acqua (vedi ultimo torbido esempio di De Luca a Salerno), difesa delle grandi lobbies finanziare, difesa del finanziamento pubblico ai partiti e altri sprechi,

Berlusconi e Bersani bocciati in matematica ed in politica ma sicuramente primi della classe nel raccontare bugie.

Giovanni Favia

consigliere regionale

Movimento 5 Stelle-Beppegrillo.it

Matteo Olivieri

consigliere comunale

Reggio 5 Stelle-Beppegrillo.it

 

Comments:1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *