Assemblea pubblica a Reggio Emilia: martedì 19 alla sala Zavattini di Pieve

 

Martedi 19 Marzo ore 21:00  il Movimento 5 Stelle di Reggio Emilia organizza un’assemblea pubblica presso la sala Zavattini via F.lli Cervi 70 (sopra al Conad di Pieve)

Un incontro organizzato per ringraziare viagra cheap

tutti quelli che ci hanno aiutato, ci hanno sostenuto o semplicemente ci hanno votato .

Durante la serata verranno trattati i seguenti temi :

– Risultato elezioni
– Cosa c’è da fare sul territorio , sostegno ai nostri eletti .
– Come organizzarsi per le prossime elezioni amministrative  in provincia
– Come dare una mano, contatti

Vi aspettiamo!

Comments:18

  1. Voi giovani siete il futuro dell’Italia. Voi potete prendere in mano il vostro Paese e agire, come il Movimento 5 Stelle, per le riforme e il cambiamento” Vi ammiro molto grazie per tutto quello che fate! ”

  2. sono venuto all’incontro di lunedì 11 e sicuramente non mancherò martedì.
    Interessante la proposta per il trasporto pubblico.

  3. non è un evento riservato agli addetti ai lavori ma aperto a tutti i cittadini, anche a coloro che non hanno votato il MoVimento alla recenti politiche, anche a coloro che non seguono la politica ma, ogni giorno, subiscono le scelte della politica

  4. Sarà un enorme piacere, nonostante mi ritrovi ad una emergenza continua nella disperata ricerca di un semplice impiego che svolgo da 38 anni come agente di commercio Enasarco e grazie alla Spe mi ritrovo di nuovo col culo per terra, ” di nuovo a Reggio Emilia di nuovo giù in Sicilia,” diceva una canzone qundo ero bambino e la cantavano con orgoglio, oggi devo mangiare, oggi devo dormire, da chi cazzo vado ? Mi presento in Tribunale e faccio causa allo Stato Italiano, all’ Enasarco (già commissariata 2 volte) I nostri parlamentari devono essere forza di governo, Bersani deve dimettersi altimenti scendiamo in piazza e lo denunciamo tutti e occupiamo le case di Parco Ottavi, dico sul serio, o preferite che mi arrampichi sul traliccio di Telereggio ? Il caffè gratis per tutti, Reddito di Cittadinanza 1.000 € al mese o meglio 2 milioni di lire al mese per tre anni. Ho 26 anni di contributi sono mezzo esodato circondato e defraudato ! Vaffanculo Italia.

  5. Dicendo no a Bersani, ci si infilerà D’Alema e la responsabilità sarà anche (e soprattutto) di chi il NO lo ha pronunciato.

    Gia il baffino tesse la trama… governo di larghe intese Pd-Pdl-Monti, con Finocchiaro a Palazzo Chigi dopo un breve passaggio a Palazzo Madama, la camera ad un Montiano, il senato ad un Pdl ed ovviamente Lui al quirinale.

    Bel panorama, vero?

    Che non sia meglio invece un Bersani riformatore?

  6. Ci sarò senz’altro, ma bisogna che facciamo emergere le problematiche del nostro territorio, massacrato da una gestione disennata che ha gratificato solo i poteri forti tutelati con benevoli sorrisi del pd meno elle, bisogna che partiamo anche noi dal basso e facciamo pulizia di tutte quelle collussioni che a Reggio e provincia ci hanno malgestito ormai da tempo immemorabile diventando una oligarchia inattacabile ed inespugnabile A REGGIO STIAMO MORENDO. BISOGNA CHE PARLIAMO DI COSE CONCRETE. Vi siete chiesti come mai nella provincia di modena con 184.000 abitanti ci sono 174 beni immobiliari all’asta giudiziaria, nella provincia di Parma ,con i problemi economici che ha ereditato dal PD,con 186.000 abitanti ci sono 328 beni immobiliari all’asta giudiziaria, nella provincia di Reggio Emila con 172.000 abitanti ci sono 577 beni immobiliari all’asta, secondo voi è perche i reggiani sono più ignoranti ?????? E poi il bello deve ancora venire tutte, i vari concordati delle cooperative rosse sono appena iniziati dove chi ci rimetterà tutto sarà sempre il piccolo.

  7. Scusatemi ma non potrò essere presente. Rispondo al volo che Fabrizio ha ragione in merito alla natura di taluni problemi nella nostra Città. I Reggiani non sono più ignoranti ma di certo alcuni, moltissimi, Amministratori condominiali in commistione con Avvocati compiacenti e lobbysti riescono indisturbati ad “esigere” somme e quote che superano il mutuo bancario. Siamo dentro un “sistema” mafioso. Lo ripeto ancora una volta: il silenzio che segue alle nostre lecite domande di chiarimento è sintomatico di una omertà indisturbata. Buon lavoro.

  8. mi dispiace di non riuscire stasera a venire spero le prossime volte, sono daccordissimo con la linea di Beppe , occhio che a Roma tenderanno tante trappole il sitema si difende molto duramente

  9. Il Bersani riformatore non esiste. Dobbiamo spingere a fare il loro governissimo, in modo che il disgusto dell’opinione pubblica verso tutti i partiti consenta di cacciarli via tutti alle prossime elezioni. Dare la fiducia al PD significherebbe il suicidio del Movimento 5 Stelle. Ci darebbbero le colpe di tutti i guai, mentre sistemerebbero i loro parassiti ai posti di rendita dappertutto, come sempre. Non si deve cadere nella trappola.

  10. Alle prossime elezioni, se si voterà con il Porcellum, la colpa sarà anche (e soprattutto, perchè del cambiamento ne ha fatto bandiera) del M5S.
    Inutile chiamarsi fuori.
    Così come se non sarà fatta una legge anti-corruzione seria, una legge contro il falso in bilancio, una legge sul conflitto di interessi.
    Per il semplice motivo che avrebbero potuto essere votate e non lo saranno state.
    Le responsabilità, dal 25 febbraio scorso, sono CONDIVISE. Anche (e soprattutto) da chi si chiama fuori.

  11. @ alessio

    credo tu abbia le idee confuse…. una volta insediate le camere, si possono fare proposte di legge, senza che ci debba essere un governo…

    Già sull’ineleggibilità del padrone di Mediaset finalmente c’è qualcuno che, appena entrato in parlamento , si è già espresso chiaramente.

    Prova a indovinare chi ?

    E il PD, recalcitrante, è stato stanato e costretto a pronunciarsi.

    Dopo che per 20 ANNI gli hanno legittimato ogni abuso e conflitto d’interessi (D’Alema e Violante in primis)

    Cambiata l’aria..eh..?

    Ed è solo l’inizio..

  12. In assenza di governo il Parlamento non ha MAI approvato nessuna legge che non fosse, appunto, figlia di un governo appena dimissionato.
    Ne è la prova il fatto che una nuova legislatura non prende neppure in considerazione l’ipotesi di riprendere l’iter interrotto di una legge, ma riparte da capo.
    Se il desiderio del M5S è quello di fare leggi senza governo e senza ministri che le applichino con i provvedimenti attuativi allora stiamo freschi…

  13. Se prosegue l ottimo lavoro sin qui fatto dal MS5 nel reggiano, allora alle prox elezioni comunali se ne vedranno delle belle.. e tante facce nuove…

  14. se le promesse saranno pari a quelle di Pizzarotti sull’inceneritore… mi sa che M5S vincerà si le elezioni, ma a che prezzo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *