Allarme dei sindacati su ENIA: Raccolto!!

hurricane-katrina-category-5

Piano industriale della fusione ENIA IRIDE : i sindacati rilanciano l’allarme. Questa volta precisissimo. Rifiuti che possono andare nelle mani sbagliate, servizio idrico peggiorato, nessuna prospettiva seria.

E’ quello che ho chiesto all’ad Viero nella commissione del 20 ottobre citando proprio i sindacati. Ora raccolgo di nuovo l’allarme e propongo una seduta speciale della Commissione Consiliare Territorio e Ambiente sul tema ENIA e rifiuti.

Rassegna stampa (1)

(2)

Visto che l’argomento interessa anche il Consiglio Provinciale, se qualche Consigliere Provinciale è in ascolto, facciamola congiunta Comune – Provincia, così si risparmia tempo e soldi (quelli dei dirigenti di Enìa che direbbero 2 volte le stesse cose.

Di seguito comunicato stampa.

Il Piano industriale di ENIA IRIDE è il vero baco della fusione

Nell’audizione in Commissione Consiliare siamo stati gli unici a rilanciare l’appello dei sindacati

Serissime le preoccupazioni relative al ciclo dei rifiuti: chiederemo una Commissione Consiliare

I fatti del 20 ottobre

Nell’audizione in Commissione Consiliare del 20 ottobre abbiamo chiesto all’ad Viero quali fossero le reali solidità del Piano Industriale della fusione, portando evidenze del mercato delle energie rinnovabili dove, mentre alcuni soggetti privati costituiscono efficienti società puntando sulle eccellenze produttive e macinano risultati  , Enìa & c sono ferme al palo.

Viero non risponde, risponde il sindaco Delrio difendendo a spada tratta quel Piano industriale.
Siamo stati gli unici a rilanciare il richiamo dei sindacati, i partiti se non guardano ad Iride guardano ad altre fusioni, altre operazioni finanziarie.

Unico appunto ai sindacati: “l’avevo già detto io” non è polemica politica, è richiamare ciascuno alle proprie responsabilità, bisogno urgente nella nostra città.

Il Piano para-industriale della fusione ENIA IRIDE

In sintesi: aggregare 2 soggetti interessati ad un acquisto comune di metano per produrre quanta più energia possibile a “basso” costo, con l’interesse a venderne quanta più possibile, alla faccia del Patto dei Sindaci sul Clima!!

Sull’acqua esternalizzare, come ricordano i sindacati, e fare cassa, come testimonia l’intervista all’ad Bazzano di MF del 30/05/2009 in cui dice esplicitamente: “Il settore idrico ha un potenziale di crescita notevole. […] L’acqua rappresenterà sempre di più un valore crescente per la nostra società” senza fare alcun accenno al tema del risparmio idrico. (vedi allegato pagina 2)

Rifiuti: allarmante la segnalazione dei sindacati

Il pericolo di vedere depotenziata la tracciabilità dei rifiuti con questa operazione è un allarme che va raccolto immediatamente per i rischi di infiltrazione malavitosa nel settore (come se non fossero già una realtà da anni, come testimoniano i numerosi casi di cronaca). Sarà nostra premura richiedere una Commissione Consiliare a tal proposito.

Matteo Olivieri
Capogruppo Consiliare

Comments:1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *