3 milioni e mezzo per una pensilina, alla faccia della crisi

La nuova pensilina del casello autostradale costerà 3 milioni e mezzo di euro. 100.000 euro solo per le spese tecniche. La frittata è fatta, una delibera di Giunta del 22 dicembre sancisce lo schiaffo alla crisi che questa Amministrazione ha deciso di dare.

del_rio

La nuova pensilina del casello autostradale costerà 3 milioni e mezzo di euro. 100.000 euro solo per le spese tecniche. La frittata è fatta, una delibera di Giunta del 22 dicembre sancisce lo schiaffo alla crisi che questa Amministrazione ha deciso di dare.

Già denunciato in campagna elettorale, l’azzardo di insistere su errori commessi nel passato si copre oggi di ridicolo di fronte alla crisi di molte famiglie.

Non solo: è un intervento puramente estetico, nessuno trova utile una pensilina, che esiste già peraltro, se non per ripararsi dalle intemperie. Ci chiediamo allora quanto costa l’ombrello del Sindaco Delrio: 200.000 euro con manico d’oro massiccio?

L’ombrello invece ce lo ritroviamo noi cittadini, ed è impietoso il confronto con lo splendido autitorium progettato dall’architetto brasiliano Oscar Niemeyer, costato 18 milioni e mezzo di euro, che renderà Ravello e la costiera amalfitana un centro mondiale della cultura.

Un auditorium serve, ha un’utilità pratica indiscutibile, mentre una pensilina firmata è indiscutibilmente inutile.

p.s.: lo dico chiaro, per me questo è uno spreco. Se qualcuno mi vuole querelare faccia pure, visto che di recente la Giunta ha querelato un giornalista per avere definito scandaloso il prezzo di vendita di un’area comunale.

Comments:6

  1. Matteo, se qualcuno ti querela, perchè definisci “uno spreco” una inutile pensilina, è UNO STUPIDO ( così mi becco la querela pure io).
    Interessante sarebbe redigere una lista di interventi più necessari, nei quali il Comune potrebbe investire quei 3,5 milioni ( ! ) di Euro.
    Due proposte mi vengono subito alla mente: edilizia scolastica e rifacimento di manti stradali con asfalti di qualità maggiore degli attuali , che si sbriciolano per il freddo o per la pioggia ( e non si dia la colpa all’eccezionalità di certi eventi atmosferici, in quanto viviamo nella Pianura Padana e non nel deserto del Sahara)
    Sotto con altre idee…

  2. Aumento dei fondi destinati alle circoscrizioni da utilizzare per la partecipazione dei cittadini, aumento dei fondi destinati al fotovoltaico e alle energie alternative, aumento delle misure anti crisi rivolte ai cittadini che non arrivano alla fine del mese, aumento dei fondi destinati alle scuole per progetti educativi, aumento dell’efficienza energetica degli edifici comunali… Devo andare avanti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *